Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Viaggio di nozze tra i terremotati, la scelta solidale di una coppia di volontari

Condividi

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Alessandra e Carlo sono due volontari della Croce Rossa Italiana di Ancona. Si sono sposati sabato 29 ottobre, al Comune di Senigallia. Il giorno dopo aver pronunciato il fatidico ‘Sì!’, il centro Italia è stato devastato dal terremoto. E i novelli sposi non hanno esitato a rinunciare alla luna di miele per mettersi a disposizione per le attività in supporto della popolazione colpita dal sisma.

“Dopo la scossa della mattina dopo, che come le altre abbiamo sentito anche noi molto bene”, dichiara la volontaria, “la scelta è stata sempre, condivisa e chiara: dovevamo fare qualcosa per le comunità colpite dal terremoto”.

Carlo ed Alessandra devono tanto al volontariato. La loro storia d’amore è nata e cresciuta proprio nella Croce Rossa. Lei è volontaria dal 2005, lui dal 2010. All’inizio i due non andavano affatto d’accordo, ma poi le cose sono cambiate radicalmente. “Eravamo in servizio insieme a un concerto di Jovanotti nel 2013, dove i rapporti sono migliorati. Nel 2014 siamo andati insieme a Solferino per la tradizionale Fiaccolata e lì è iniziata la nostra storia”.


ECCO COME PUOI AIUTARE PRATICAMENTE I TERREMOTATI


Adesso stanno prestando servizio nella cucina della Croce Rossa a Camerino, che ogni giorno prepara circa 1500 pasti per la popolazione che vive nei palazzetti dello sport dell’Università e nelle zone limitrofe.

“Quando abbiamo detto ad amici e parenti quello che volevamo fare, nessuno ci voleva credere. La luna di miele nelle zone terremotate? Impossibile per tutti”, dice Alessandra. Il marito Carlo aggiunge: “Sono convinto che ancora oggi  in molti siano convinti che fosse tutto uno scherzo”.

Le attività della Croce Rossa Italiana a sostegno della popolazione colpita dal sisma

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni