Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 26 Gennaio |
Santi Timoteo e Tito
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

“Dio se ci ami, perché ci fai questo?” Come si può credere in Dio dopo un terremoto?

11063895_918772058164662_6098868689379869717_n

Facebook

Silvia Lucchetti - Aleteia - pubblicato il 04/11/16

Don Luigi Maria Epicoco: «L’amore non elimina il dolore ma è dire: Io ti amo e per questo tu puoi vivere anche una cosa così difficile!»

Don Luigi Maria Epicoco ospite della trasmissione “Nemo – Nessuno escluso”, condotta su rai 2 da Enrico Lucci e Valentina Petrini, offre la sua esperienza come tentativo di risposta alla domanda che in molti si pongono a seguito del dramma che ha colpito l’Italia in questi giorni: come si può credere in Dio dopo un terremoto?

Don Luigi, sopravvissuto al sisma dell’Aquila del 2009, racconta come anche lui abbia chiesto al Signore: “Se ci ami, perché ci fai questo?” Ma l’amore è diverso da ciò che comunemente pensiamo, l’amore non elimina la sofferenza e il dolore ma “proprio perché sei amato allora anche il dolore, anche la cosa che sembra più assurda, la più contraddittoria, non è al di sotto della tua dignità, tu puoi viverla”.

LEGGI ANCHE:Riconoscersi umanamente “malati” per essere guariti

Tags:
doloresofferenzaterremototerremoto italia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni