Ricevi Aleteia tutti i giorni
Aleteia

The Sun: il singolo “Le case di Mosul” è stato ispirato dalla storia del professore Mohmaud Al Asalì

Condividi
Commenta

Un invito a riflettere sulla dignità umana e un messaggio di speranza: #Iocredointe

Ogni uomo nasce innocente
Dimmi: cosa ci distingue?

Un tema delicato, soffocato, taciuto, plasmato e a volte negato. Quello della libertà religiosa in un territorio come l’Iraq, devastato da una guerra che non vede fine.

Un atto di coraggio quello dei The Sun; dedicare una canzone a questa realtà e farla uscire come primo estratto e videoclip del nuovo album “Cuore Aperto”.

Un interrogativo si ripete in questo brano: ” Ogni uomo nasce innocente. Dimmi, cosa ci distingue?” Una domanda universale che va oltre il tempo, le differenze di credo, di razza e di cultura.

Un messaggio vero, carico di empatia, dedicato ai martiri innocenti che hanno dato la vita per difendere il valore della libertà religiosa; dedicato a chi resta e al loro coraggio di ricostruire una società migliore, giorno dopo giorno.

Il brano è ispirato alla vicenda del professor Mohmaud Al Asalì, docente di diritto coranico all’università di Mosul. Potete trovare una spiegazione approfondita nel blog di Francesco:

#iocredointe è la chiamata per ognuno di noi; la chiamata che racchiude il senso più alto della nostra natura umana.

Grazie ai The Sun per aver dato voce a chi non ha voce; Cecilia è con voi, pronta a diffondere nel mondo questo messaggio di pace.

La canzone “ Le case di Mosul” è tratta dall’ultimo album, Cuore aperto.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina FB: Cecilia Music

Laura Montorio

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni