Aleteia
lunedì 19 Ottobre |
San Paolo della Croce
Approfondimenti

Cosa cerca chi cerca il contadino che cerca moglie?

You Tube

Giovanni Marcotullio - La Croce - Quotidiano - pubblicato il 28/10/16

Che cosa fa sì che, nel XXI secolo, Il contadino cerca moglie sia un format di successo? Piacerà o no, ma che sia un successo non c’è dubbio: è alla seconda stagione in Italia ma il Belpaese si è accodato trentesimo ai ventinove che dal 2001 in qua avevano riprodotto il format. Per il bene dello show ci rallegriamo con Fremantlemedia Italia e Fox Italy che hanno sostituito l’insopportabile Simona Ventura con una conduttrice esordiente, brava quanto serve e carina quanto basta: che sia stata questione di cachet o d’immagine, la scelta non può che premiare.

Intendiamoci, stiamo comunque parlando di Tv del XXI secolo, non va confrontata con quando Gassmann leggeva Dante alla Rai (quel mondo, se non quegli uomini, non esiste più): nondimeno, come quando i cani rovistano nella pattumiera e vi trovano una mela smozzicata ma non marcia e non troppo sporca, così anche a noi sembra di avere davanti agli occhi un’idea interessante.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=-WN_X8btn1A%5D

E dell’idea parliamo, ché per lo spettacolo ci sarebbero diversi appunti da fare: c’è la contadina donna ed è immancabilmente arrivato “il contadino gay”. I produttori giurano di non aver cercato il sensazionalismo, di aver saputo che Sebastian (il nome del concorrente in causa) è omosessuale solo in un secondo momento: ma «semplicemente la sua forza era tale che non potevamo farne a meno». E su questo hanno ragione: il contadino gay è un uomo piacevole, delicato e perfettamente fuori dallo stereotipo. L’ideale quindi perché la conduttrice possa definire la sua “la vicenda che mi ha colpito di più”: il sodalizio tra la bella inarrivabile (perché fuori concorso) e “l’amico gay” è così stereotipato da impacchettare anche il virile Sebastian. E poi al resto pensano i registi, che gli mettono tra i pretendenti una checca persa che va a estirpare erbacce vestito da cowboy, e i tecnici del montaggio, che li mettono tutti e quattro a fare il pesto col pestello a mano e fanno dire alla sagoma del cowboy “no, guarda, io mi metto un tappo nel sedere” (verbatim). Sono peccati a cui la Tv è abituata. Che anno era quando Gianni Agus diceva a Sandra Mondaini e Raimondo Vianello che in Stasera niente di nuovo andava inserito «un personaggio, come dire, particolare, che oggi è molto di moda. […] Un attore, un artista un po’ diverso», perché «da un po’ di tempo in qua si usa, e poi piace a un certo pubblico»? E chi se lo ricorda? Ah, sì, era il 1981: io non ero neanche nato. Benedetti siano Blob e Techetechetè: che sarebbe oggi la Tv senza questi polpettoni in palinsesto! Niente, Agus aveva spiegato tutto trentacinque anni fa. Ma Gianni è morto, e pure Sandra e Raimondo sono morti – riposino in pace. Potrei arrivare al punto proprio da qui, ma avevo in mente un altro percorso, soprattutto perché la tirata sul gay-non-stereotipato-nella-cornicetta-stereotipata mi è scivolata là inavvertitamente.

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
reality show
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di D...
RACHELE SAGRAMOSO,
Silvia Lucchetti
Rachele, da adolescente tormentata a mamma di...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni