Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconArte e Viaggi
line break icon

Il giorno in cui l'architetto di una chiesa si prese gioco del diavolo

Shutterstock / Goran Bogicevic

Daniel R. Esparza - pubblicato il 25/10/16

All'ingresso della Frauenkirche a Monaco di Baviera, una strana impronta nasconde una leggenda…

All’ingresso della cattedrale di Monaco di Baviera, la Frauenkirche, si vede un’impronta, conosciuta come “impronta del diavolo”. Attorno ad essa si è tramandata una storia che ha come protagonista l’architetto della cattedrale, Jörg Von Halsbach.

Al entrar a la Catedral de Munich, la Frauenkirche, se puede ver una huella, en un punto específico del ingreso a la nave. Esa huella es conocida como la pisada del diablo.

La leggenda narra che Halsbach, ricevuto l’incarico di costruire la cattedrale di Monaco, avesse fatto un patto con il diavolo: se quest’ultimo non avesse interferito nella costruzione della cattedrale causando incidenti che avrebbero rallentato i lavori, lui l’avrebbe costruita senza finestre. Se non fosse stato così, Halsbach gli avrebbe dato la sua anima.

Il diavolo ovviamente accettò volentieri l’accordo, perché costruire una cattedrale senza finestre sarebbe come realizzare un’auto senza ruote, per così dire.

Al estar terminada, el diablo se asomó a la entrada y no pudo ver ninguna ventana: el ventanal del fondo estaba cubierto por un inmenso retablo, y Halsbach había dispuesto las columnas internas de la catedral de tal manera que, desde ese punto, no dejaran ver ninguna ventana

Halsbach terminò dunque la cattedrale in appena 20 anni. Un fatto eccezionale, poiché la costruzione di una cattedrale può impiegare diverse generazioni prima di essere conclusa.

Finita la costruzione, il diavolo si affacciò all’ingresso (il demonio non può entrare dentro una cattedrale, per ovvie ragioni) e non poté vedere alcuna finestra: la finestra in fondo era coperta da un’enorme pala, e Halsbach dispose le colonne interne della cattedrale in modo che, dall’ingresso, non fosse possibile scorgere alcuna finestra.

Il diavolo lasciò quel luogo ingannato e frustrato, lasciando la sua orma proprio nel punto in cui è impossibile vedere le finestre.

Tags:
architetturadiavologermania
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni