Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 13 Maggio |
San Pancrazio
home iconvaticano notizie
line break icon

“L’obiezione di coscienza è il luogo dove si misura il fondamento della dignità umana”

Vatican Insider - pubblicato il 21/10/16

L’obiezione di coscienza è «il luogo dove si misura il fondamento della dignità umana»: lo sottolinea il Segretario di Stato Vaticano, cardinale Pietro Parolin evidenziando in particolare la «dignità inalienabile dell’essere umano in quanto creato da Dio». Ma allo stesso tempo il problema «non è solo quello della sua affermazione, ma anche quello della sua limitazione, al fine di evitare» di arrivare a «un’anarchia di fatto e ad un’arbitraria sottrazione agli obblighi di legge». 

Il messaggio di Parolin, che porta la data del 19 ottobre, è indirizzato ai partecipanti ad un convegno sul tema, organizzato dal Centro Studi Livatino. 

«Sarebbe invero strano, per non dire paradossale – sottolinea il cardinale Parolin – che in un tempo in cui la volontà umana si arroga il diritto di creare diritti, abbattendo uno dietro l’altro i limiti che la natura, l’etica, la religione e la stessa cultura umanistica hanno finora indicato, in questo stesso tempo l’uomo venga ferito anche nell’intimo della coscienza» che ha per i cattolici, ma anche «in una prospettiva solamente filosofico-morale», ha «un ruolo decisivo». Per il cardinale Parolin è infatti «l’istanza, in fondo, dove l’uomo discerne il bene dal male e si determina all’azione di conseguenza». 

Ma oltre alla necessità di affermare l’obiezione di coscienza, occorre anche mettere paletti per evitare «un’anarchia di fatto ed una arbitraria sottrazione agli obblighi di legge». È importante stabilire questi limiti – argomenta il porporato – per non arrivare «ad un rifiuto aprioristico di qualunque obiezione». 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni