Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconNews
line break icon

L’Occidente di fronte al significato di libertà

Flickr.com/ Creative Commons/ © Sabbian Paine

Silvia Lucchetti - Aleteia - pubblicato il 21/10/16


«NON AVREMO ALTRO DIO AL DI FUORI DEI NOSTRI IDOLI»

L’uomo contemporaneo tende ad assumere con sempre maggiore frequenza il primo atteggiamento rispetto al concetto di libertà illustrato da Bauman, concentrandosi esclusivamente sui propri bisogni e desideri. Su questo argomento vertono principalmente gli interventi di Mauro Magatti e Chiara Giaccardi che sottolineano come

«il desiderio, che per definizione non ha oggetto, è stato tradotto in una serie di bisogni, e la sua tensione mai risolubile è stata ridotta a ricerca del godimento attraverso oggetti resi idoli (ovvero divi¬nità portatili), o persone usate come oggetti. «Non avremo altro Dio al di fuori dei nostri idoli», sembra essere il comandamento dell’Occidente capitalista».

SIAMO DIVENTATI TUTTI BULIMICI

«Prima non avevamo scelta, le traiettorie erano già tracciate, ora pare che ci possiamo inventare una vita nuova ogni giorno. Siamo passati dal menù fisso al self-service, ma la tavola dell’abbondanza è sempre già apparecchiata e tutti i piatti sono equi¬valenti, perché in fondo nessuno vale veramente. E soprattutto nessuno sazia; quindi, siamo diventati tutti bulimici. (…)La vita è ridotta a consumo: scegliere cosa con¬sumare è l’unica libertà che ci è concessa, l’unica presentata come desiderabile».

L’individuo moderno affamato di libertà, ne ha conquistato una che non sazia, perché vuota di contenuto e di senso. La ricerca continua di una soddisfazione personale, il non porre mai un limite al propri desideri, debordando dai confini entro cui muoversi e orientarsi nel rispetto di sé e degli altri, ha condotto l’uomo a perdersi nell’illusione di un piacere assoluto dove l’unica falsa libertà è consumare senza fine e senza godere veramente.

ACQUISTA QUI IL VOLUME

destino_della_liberta__bauman_giaccardi_magatti_2016_cn

LEGGI ANCHE:L’illusione di una felicità solubile

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
consumismoeconomiaidolatriaindividualismolibertàmauro magattioccidentezygmunt bauman
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni