Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!
Aleteia

6 consigli per i genitori separati, per il bene dei figli

Condividi

I comportamenti che andrebbero evitati affinché i figli soffrano il meno possibile

4. Parlare male dell’ex

Quello che succede tra coniugi non deve in alcun modo intaccare il rapporto genitori-figli. Lui continuerà ad essere loro padre, e lei loro madre; il fatto che i due non stiano più insieme non cambierà mai la loro condizione di genitore.

divorzio famiglia
shutterstock / eelnosiva

5. Educare i figli in modo contraddittorio

Per il bene dei figli, padre e madre dovranno mettersi d’accordo su come educarli e prendere decisioni insieme. Se il papà approva qualcosa che la mamma non ha autorizzato (e viceversa) questo creerà tanti danni. Bisogna cercare di avere uno stesso metro di giudizio.


LEGGI ANCHE: La separazione dei genitori raccontata dai figli


6. Screditare il matrimonio

Tutti vogliamo vivere un buon matrimonio, tuttavia non sempre questo accade. Ecco perché è importante evitare di trasmettere ai figli un’idea sbagliata del matrimonio; non è un incubo, non è negativo. Bisogna enfatizzare che l’unità matrimoniale è un qualcosa per cui vale la pena lottare. Affinché un giorno, quando incontreranno la persona giusta, i figli possano lottare per condividere una vita insieme.

E in ultimo una premessa fondamentale: si può porre fine al matrimonio, ma mai al ruolo di papà o di mamma. Si è genitori per tutta la vita! Il fatto che non si condivida più lo stesso tetto come coppia non vuol dire che siano terminati gli obblighi genitoriali. I figli non devono soffrire le conseguenze dei problemi tra i loro genitori, ma purtroppo spesso sono proprio loro a pagare il prezzo più alto della fine del rapporto… Ecco perché non bisogna mai perdere la speranza di riportare la famiglia all’unione e all’armonia.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni