Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 17 Ottobre |
Sant'Ignazio di Antiochia
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Come influisce l’ordine di nascita sulla nostra personalità?

Shutterstock / Evgeny Atamanenko

JOANNA OPERACZ - pubblicato il 19/10/16

La vie en rose

Il figlio o la figlia minore inizia la propria vita in modo completamente diverso. Nasce in una famiglia in cui i ruoli sono ben stabiliti, in cui non deve lottare né dimostrare niente a nessuno. Tende ad essere dunque il fratello più allegro, brillante e tranquillo. Dovunque va è “l’anima della festa”.

Il figlio minore affronta la vita seguendo il principio “non importa cosa accade, farò in modo che tutto andrà bene”. È questa la sua esperienza di vita, dato che già dall’infanzia ha imparato che sia i genitori che i fratelli maggiori andranno in suo soccorso, qualsiasi cosa succeda.

Si preoccupano molto meno, rispetto ai primogeniti, di ricevere una buona istruzione e di ottenere un lavoro stabile. La cosa strana è che raramente il loro eccessivo ottimismo risulta infondato. O forse il punto è che le difficoltà e gli insuccessi non li buttano giù, e invece di preoccuparsi si concentrano sugli aspetti positivi?

Il problema principale del figlio minore è la sua poca disponibilità a prendere decisioni importanti o ad assumersi la responsabilità (propria e degli altri). Potrebbero rimandare a tempo indeterminato la decisione di vivere da solo, di laurearsi, di sposarsi, ecc.

Ma quando finalmente danno vita ad una famiglia, di solito si rivelano essere dei coniugi e genitori esemplari.

Ma essere i più piccoli dei fratelli non porta con sé solo vantaggi. I fratelli maggiori possono essere molto cattivi con loro, nascondere i loro giocattoli o obbligarli a fare cose che non vorrebbero fare. Ecco perché i fratelli minori tendono ad essere ribelli e anticonformisti più frequentemente degli altri.


LEGGI ANCHE: 10 modi per crescere figli riconoscenti e non brontoloni


Negoziatori nati

I figli mediani di solito danno meno problemi ai genitori. Se le loro capacità naturali lo permettono, sono veloci ad acquisire padronanza con nuove competenze, e si distinguono nel mondo scolastico.

Tendono a lavorare bene in gruppo, hanno un ottimo senso dell’umorismo e una buona oratoria. I fratelli mediani sono spesso i più loquaci della famiglia.

Hanno anche abilità straordinarie di negoziazione e persuasione, che a volte sfruttano per raggiungere i propri interessi.

Eppure sono proprio questi i figli che si lamentano di più della propria posizione all’interno della famiglia. Non danno molti problemi, e quindi i genitori vi prestano meno attenzione; hanno meno foto, meno giocattoli e vestiti propri, e per questo motivo potrebbero sentirsi meno importanti e meno amati.

Ecco perché ai figli di mezzo potrebbe costare molto raggiungere una posizione sociale prominente; potrebbero tendere ad essere gli ultimi della classe o diventare dei bulli, ma come adulti tendono ad intraprendere attività originali, come ad esempio nell’arte o nello sport.

Alcune cose da ricordare sull’educazione di figli:

– Primogeniti:

  • Assicuratevi che sappiano di essere amati, accettati e che sentano la vostra approvazione. Abbracciateli.
  • Non caricateli di eccessive aspettative e seguite il principio secondo cui “a maggiori doveri corrispondono maggiori privilegi”.
  • Non chiedete loro di cedere nei confronti dei fratelli o delle sorelle minori solo per il fatto di essere più grandi.

– mediani:

  • Ascoltate attentamente quello che dicono; non ignorare le loro pene e le loro difficoltà, nemmeno se sono oggettivamente banali.
  • In situazioni di conflitto, ascoltate attentamente entrambe le parti della contesa; non prendete decisioni in modo precipitoso, presupponendo che vostro figlio sia la vittima innocente che dice di essere.
  • Mostrate interesse nelle loro passioni, e incoraggiateli affinché le sviluppino.
  • Dedicate loro del tempo di qualità ed esclusivo.

– figli più piccoli:

  • Non trattate i più piccoli come una mascotte.
  • Incoraggiateli ad essere autosufficienti e mostrate coerenza nei loro confronti.
  • Fateli gestire le conseguenze delle loro scelte.
  • Presta particolare attenzione ai suoi progressi scolastici.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

  • 1
  • 2
Tags:
famigliafiglipersonalitàsuccesso
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
ORDINATION
Francisco Vêneto
Ex testimone di Geova verrà ordinato sacerdote cattolico a 25 ann...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni