Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconSpiritualità
line break icon

A quale tipo di martirio ti stai preparando?

Jean-Léon Gérôme/Public Domain

padre Robert McTeigue, SJ - pubblicato il 19/10/16

C'è più di un modo per offrire la propria vita a Cristo

“A quale tipo di martirio ti stai preparando?” Sembra una domanda strana, per due ragioni. In primo luogo, suggerisce che ci sia più di un tipo di martirio – qualcos’altro rispetto all’essere uccisi per la Fede. In secondo luogo, almeno in Nordamerica, sembra allarmista esortare i cristiani a prepararsi per il martirio, come se venissero radunati per essere uccisi come accadeva nell’antica Roma. Diamo un’occhiata a entrambe le questioni.

Parlando in senso stretto, per essere dei veri martiri bisogna effondere il proprio sangue fino alla morte, vittime di chi odia la Fede. In senso più ampio, attingendo ad alcune fonti di spiritualità celtica, alcuni parlano di martirio “rosso”, “bianco” o “blu”. In base a questa tradizione, il “martirio rosso” è soffrire fino alla morte per Cristo, il “martirio bianco” è rinunciare ai beni del mondo per la purezza e l’autocontrollo e il “martirio blu” (a volte indicato come “martirio verde”) è una vita di lacrime, digiuno e penitenza in segno di pentimento per i propri peccati (lasciamo agli irlandesi l’elaborazione di una tassonomia completa della sofferenza). L’amore per Dio può offrirci l’opportunità di donare la nostra vita in un’unica volta (come nel “martirio rosso”) o come offerta quotidiana nel corso di molti anni (come nel “martirio bianco” e nel “martirio blu”).

In alcune conversazioni recenti con fedeli cattolici, ho sentito parlare di “martirio bianco” per riferirsi a chi svolge i doveri del proprio stato di vita, a grande costo, giorno dopo giorno: genitori che si occupano di bambini molto malati, studenti che accettano la severa disciplina richiesta dall’eccellenza accademica, medici e infermieri che affrontano quotidianamente la malattia e la morte senza intravedere la fine di questo percorso di dolore.

In questo senso, penso a un gesuita che ha insegnato Chimica a studenti liceali per più di 40 anni e penso a mio padre, che è andato in pensione presto e ha trascorso gli ultimi 15 anni della sua vita prendendosi cura di mia madre malata. Questi uomini giorno dopo giorno, anno dopo anno, si sono offerti in sacrificio per amore. Devo credere che Dio abbia sempre benedetto questa loro offerta.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
martiriopersecuzione cristiani
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni