Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Evangelizzazione 2.0: la Parola di Dio arriva in casa….via radio!

Condividi

L'esperimento di un parroco: non sarà una radio parrocchiale ma coprirà tutte le esigenze dei "fedeli 2.0"

A Gambolò la Parola di Dio arriva direttamente in casa. Attraverso una radio che presto, si spera, diffonderà in paese le attività della parrocchia guidata da Don Paolo Nagari.

In questo comune di 10mila abitanti in provincia di provincia di Pavia, la comunicazione 2.0 non passa attraverso il web, ma tramite “Radio mia”.

IL PROGETTO DI DON PAOLO

Il progetto in questo momento è in fase di avvio. Per fare in modo che si passi dalla teoria alla pratica è necessario che vi aderisca un numero sufficiente di persone, un centinaio almeno per iniziare all’acquisto del ricevitore. «La comunicazione è fondamentale – osserva il sacerdote – ed ecco allora che ho pensato di trovare una soluzione per essere vicino davvero a quei parrocchiani che non possono partecipare alla vita comunitaria. In questo modo vorremmo poter entrare nelle case dei gambolesi e riuscire a creare quel clima di vicinanza che diversamente si rischierebbe di perdere» (Il Giorno, 14 ottobre).

DUE CHILOMETRI

Don Paolo ha studiato l’operazione nei dettagli, anche con l’aiuto di consulenti e tecnici delle aziende che si occupano di questo tipo di comunicazione, ed è arrivato alla decisione che vale la pena provare. Ha portato il progetto all’attenzione del Consiglio pastorale che lo ha approvato. «Il sistema che abbiamo individuato – spiega ancora don Nagari – consente di raggiungere facilmente tutti gli apparati ricevitori collocati nell’arco di un paio di chilometri, di fatto le case di tutti i gambolesi, via etere e senza alcun problema, ovviamente in tempo reale».

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni