Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 23 Maggio |
San Desiderio da Genova
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Le differenze contano: i cattolici sono ancora lontani dall’unione con i luterani

luther-vor-cajetan

Russell Shaw - pubblicato il 17/10/16

Oggi parlare di luteranesimo come se fosse un’unica comunità di fede sarebbe fuorviante. Lasciando ai luterani il compito di risolvere i rapporti tra di loro, noto che solo negli Stati Uniti ci sono almeno tre corpi luterani principali. La Chiesa Evangelica Luterana in America è il gruppo più consistente e più liberale, ma non è l’unico. Ciascuno si distingue dagli altri in termini dottrinali e pratici.

In un’epoca in cui il sentimentalismo a volte mina il pensiero ecumenico, c’è chi chiede che differenza facciano le differenze dottrinali tra i cristiani – Dio non è forse contento di tutti noi? La domanda merita di essere presa in considerazione in modo serio, visto che una certa dose di diversità dottrinali su questioni aperte è non solo tollerabile, ma entro certi limiti anche auspicabile.


LEGGI ANCHE: Chi è che gode delle liti tra cattolici e luterani


Al di là di questo, comunque, le differenze contano. Il Nuovo Testamento è pieno di forti avvertimenti contro il falso insegnamento e i falsi maestri che, come dice Paolo nella Lettera ai Romani – documento che Lutero stimava molto –, “provocano divisioni e ostacoli contro la dottrina che avete appreso” (Rom 16, 17).

Lo scorso anno, rappresentanti della Chiesa Evangelica Luterana degli Stati Uniti (ELCA) e la Conferenza dei Vescovi Cattolici hanno pubblicato una dichiarazione congiunta citando numerosi argomenti in cui dicono che le differenze “divisive a livello di Chiesa” tra la ELCA e la Chiesa cattolica non esistono più. Su altre questioni, però – tra le quali l’ordinazione, inclusa quella femminile, il papato e questioni morali come l’aborto – ammettevano che i disaccordi continuano a separare cattolici e luterani.

Se la dottrina è importante – e lo è –, allora i leader sia cattolici che luterani hanno molto da fare prima che l’unità distrutta cinque secoli fa venga ripristinata. Come mostra il gesto di papa Francesco, la ricerca dell’unità ha compiuto passi importanti, ma non inganniamoci – la strada da percorrere è ancora lunga.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
chiesa luteranaecumenismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni