Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconvaticano notizie
line break icon

Convenzione fiscale Italia-Vaticano, vigila la Segreteria di Stato

Vatican Insider - pubblicato il 17/10/16

E’ la Segreteria di Stato la «autorità competente» ad applicare la convenzione sullo scambio di informazioni fiscali tra Vaticano e Italia entrata in vigore sabato scorso. Lo precisa il provvedimento, firmato sabato stesso dal segretario di Stato vaticano, cardinale Pietro Parolin. Chi intende «aderire al regime fiscale» ha 180 giorni di tempo. 

Con la «Convenzione tra la Santa Sede e il Governo della Repubblica Italiana in materia fiscale» il Palazzo apostolico e il Governo italiano hanno siglato un accordo sullo «scambio di informazioni» fiscali in base al quale, si legge nel testo siglato lo scorso primo aprile, «la Santa Sede comunicherà allo Stato italiano le “informazioni verosimilmente rilevanti … per l’amministrazione o l’applicazione del diritto interno relativo alle imposte di qualsiasi natura o denominazione …”, senza possibilità di opporre in senso contrario alcun vincolo di segreto in materia finanziaria».  

In particolare l’accordo stabiliva che sacerdoti e religiosi, «dignitari, impiegati, salariati, anche non stabili, e pensionati della Santa Sede», istituti religiosi che detenessero attività finanziarie presso enti vaticani, sinora non denunciati al fisco italiano, possono «adempiere gli obblighi di determinazione e versamento delle imposte sui redditi di capitale e sui redditi diversi di natura finanziaria nonché, qualora dovuta, dell’imposta sulle attività finanziarie detenute all’estero». Tale regolarizzazione tributaria, da compiere entro 180 giorni dall’entrata in vigore della Convenzione, vale sia, obbligatoriamente, per le attività finanziarie «detenute entro il 31 dicembre 2013» che, facoltativamente (i titolari di attività finanziarie «possono avvalersi» di tale facoltà), per il «periodo transitorio» rappresentato dagli anni di imposta 2014 e 2015. Per il futuro, le autorità fiscali italiane saranno informate automaticamente. 

In «grande maggioranza», ha risposto il direttore della sala stampa vaticana Greg Burke ai giornalisti, si tratta di «investimenti di piccola entità» fatti negli anni scorsi da «titolari di un conto corrente allo Ior». 

La Convenzione, firmata il primo aprile del 2015 da monsignor Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati, ossia «ministro degli Esteri» della Santa Sede, e dal ministro italiano dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, è entrata in vigore sabato scorso. Di conseguenza, «coloro che intendono aderire al regime fiscale da essa stabilito devono formulare le relative domande tramite l’Istituto per le Opere di Religione, entro il termine di 180 giorni dall’entrata in vigore», si legge in un comunicato diramato sabato scorso. Il provvedimento firmato dal cardinale Parolin e pubblicato oggi dal Vaticano chiarisce che è la Segreteria di Stato ad essere «l’autorità competente a porre in essere gli adempimenti» della Convenzione, ossia l’ente al quale i soggetti interessati devono presentare «istanza». I titolari di attività finanziarie presso lo Ior «presentano l’istanza per il tramite dell’Istituto stesso». 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
5
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni