Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 27 Gennaio |
Sant'Angela Merici
home iconStile di vita
line break icon

3 comportamenti che potrebbero rovinare il tuo rapporto con gli altri

Shutterstock/JRP Studio

Zuzanna Górska-Kanabus - pubblicato il 17/10/16

Come evitare gli errori che ostacolano la comunicazione e ti separano dalle altre persone

Degli studi hanno dimostrato che tre comportamenti ostacolano la comunicazione e, se ripetuti, possono distruggere una relazione. Ci sono sicuramente molte cose positive che vanno fatte, ma qui voglio condividere con voi tre comportamenti da evitare assolutamente: essere critici, sulla difensiva e distaccati.

1. Essere critici

Essere critici vuol dire biasimare, attaccare in modo personale o pubblico. È un messaggio che attacca la persona, non equivale al lamentarsi di qualcosa. La differenza tra il criticare una persona e il lamentarsi di un comportamento, sebbene sottile, è sostanziale e ha delle conseguenze importanti.

Pensa a delle situazioni in cui ti sei sentito criticato. Come ti sei sentito? Ti sei sentito messo all’angolo? Incompreso? Giudicato? E adesso pensa se in quel momento avevi voglia di cambiare e accorciare le distanze con l’altra persona.

Quando ci sentiamo criticati, iniziamo le nostre rappresaglie ed entriamo in un circolo vizioso di accuse e insinuazioni. È dunque vitale astenersi dal criticare gli altri. Questo non significa però dover docilmente accettare qualsiasi cosa. Nel modo più assoluto! Esponi le tue perplessità, ma non criticare l’altra persona.

Invece di dire: Pulisci la casa sempre in modo sciatto, devo sempre intervenire io. 

Potresti dire: Quando pulisci, assicurati di spolverare accuratamente gli scaffali. Lo apprezzerei molto.

Invece di dire: Non esci mai con me.

Potresti dire: Vorrei che uscissimo più spesso insieme.

Invece di dire: Non ti importa ciò che penso, fai sempre ciò che vuoi.

Potresti dire: Quando non chiedi la mia opinione, ho la sensazione che tu non abbia a cuore le mie necessità.


LEGGI ANCHE: 4 domande per rendere più forti le nostre relazioni


2 e 3. Stare sulla difensiva ed essere emotivamente distaccati

Forse l’altra persona ti critica costantemente e ti incolpa di qualsiasi cosa. È naturale mettersi sulla difensiva e rifiutare di prendersi le proprie responsabilità. Ì una reazione quasi istintiva. Il fatto è che non ti porta da nessuna parte. Stare sulla difensiva e distaccarsi emotivamente ci impedisce di comunicare in modo appropriato l’un con l’altro, allontana e costruisce dei muri. E questo rende la comunicazione sempre più difficile, se non impossibile.

La prossima volta che vuoi dire: Non è colpa mia. Avresti dovuto pensarci tu, chiediti contro cosa vuoi difenderti. Forse questa semplice domanda ti aiuterà ad adottare la giusta prospettiva, a rompere il circolo vizioso di accuse reciproche e a comunicare meglio.

[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista]

Tags:
comunicazionecriticaorgogliorelazioni
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Claudia Koll Vieni da me Rai1
Silvia Lucchetti
Claudia Koll: ho pregato tanto per mio figlio malato e ho ricevut...
5
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
6
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
7
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni