Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Beato Giacomo Alberione
home iconStorie
line break icon

Maria ha realizzato il suo sogno: a 104 anni dal Papa

© Aleteia

La signora Maria Bernacchi

Marinella Bandini - Aleteia - pubblicato il 15/10/16

Ad agosto al mare per la prima volta. Ora manca solo una nuova casa. Di fianco a lei una badante speciale

A 104 anni, Maria ha realizzato uno dei suoi sogni: vedere il Papa. Maria ha partecipato all’udienza che Francesco ha dedicato agli anziani e ha potuto salutare personalmente il Papa. “L’ho baciato tre volte. All’inizio avevo un po’ paura di sbagliare” ma poi tutto è andato nel modo più naturale. Francesco si è fermato con lei e si è interessato della sua salute e di cosa mangi. “Tutto! Tutto quello che mi prepara Liliana” (la sua badante, nda). Poi gli ha preso le mani e gli ha chiesto una benedizione. Per Maria è la prima volta anche a Roma, dove potrà trattenersi per qualche giorno e finalmente vedere la Città Eterna. Del resto, questa nonnina milanese, che ha speso la sua vita a lavorare e ad accudire la casa e il marito, non ha mai smesso di sognare. Ad agosto per la prima volta ha visto il mare, a Finale Ligure: “Non c’erano soldi per andare in vacanza: dopo il viaggio di nozze a Firenze non ci siamo più mossi”. Maria ha preso il treno, e per lei è stata la prima volta anche in Stazione Centrale a Milano. E due mesi dopo eccola in Vaticano. E promette di tornare ancora, perché vuole assolutamente rivedere Francesco.

Accanto a lei, presenza discreta e premurosa, la sua badante Liliana (solitamente chiamata Lilli). Una storia nella storia, perché è soprattutto grazie a lei e ai suoi figli se i sogni di Maria si sono potuti realizzare. È state lei a promuovere collette e a sensibilizzare amici e opinione pubblica per permettere all’anziana signora di coronare i suoi sogni. Maria non ha figli, e non ci sono parenti che si prendano cura di lei. La famiglia di Liliana e in rapporti di amicizia con uno dei fratelli di Maria, che cinque anni fa aveva chiesto proprio a Liliana se poteva accudire la sorella dopo una caduta.

Da allora è lei a prendersi cura in tutto di Maria: dalla spesa, alla cucina, all’igiene personale. Anzi, si è trasferita proprio da lei per poterla assistere continuamente, nonostante non percepisca retribuzione se non per quattro ore al giorno: “Il resto è volontariato. Lo faccio contenta e anche i miei figli, che ormai sono grandi, sono d’accordo e mi appoggiano in questo”. Anzi, spesso anche loro si prestano per qualche aiuto e oggi in Vaticano erano tutti intorno a Maria.

Questa nonnina di 104 anni è nata a Tradate, dove lavorava in uno scatolificio, e si è trasferita a Milano per seguire il marito. In città ha trovato impiego in una fabbrica di bottoni. In 78 anni non si è mai mossa dal suo quartiere (la Barona) e occupa lo stesso appartamento in un palazzo popolare, al terzo piano, senza ascensore. Un impedimento non da poco, visto che la signora è in carrozzina, e per uscire anche solo a fare una semplice passeggiata deve chiamare ogni volta l’ambulanza per essere portata di sotto e poi riportata in casa, costo del tutto circa 70 euro. Un prezzo che la signora non può certo pagare, visto che la sua pensione copre a mala pena l’affitto e le spese vive. Inoltre, l’appartamento è molto piccolo e nel bagno non c’è nemmeno una doccia. Ecco perché il suo desiderio – dopo il mare e il Papa – è quello di avere una casa adatta alle sue esigenze, soprattutto per poter uscire. La sua domanda è stata presentata e grazie anche al tam-tam mediatico la sua storia è arrivata a sensibilizzare le autorità. Chissà che per Natale Maria non veda compiuto anche il suo terzo desiderio…

Tags:
casamaremariapapapapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni