Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Guai alle donne incinte e a quelle che allatteranno in quei giorni…”

Condividi

Foto del giorno: 14 ottobre 2016

SUD SUDAN – 11 OTTOBRE 2016: Una madre allatta al seno suo figlio, che soffre di malnutrizione acuta, alla clinica di Medici Senza Frontiere ad Aweil, Bahr al-Ghazal settentrionale, Sud Sudan. Ogni settimana l’ospedale di MSF si prende cura di circa 60 nuovi casi di malnutrizione; ad agosto è stata registrata l’attività più alta, con ben 90 casi. Da marzo 2016 oltre 70mila persone del Bahr al-Ghazal settentrionale sono migrate nel vicino ese, il Sudan, a causa della carestia e dell’inflazione. Secondo il Food Security Outlook Update del Famine Early Warning System Network (Fews Net), nel settembre 2016 nel Bahr el-Ghazal settentrionale alcune famiglie hanno raggiunto un livello catastrofico (fase 5 dell’IPC), a causa dell’estrema povertà. Come conseguenza, molte famiglie non hanno cibo e si sono registrati altissimi livelli di malnutrizione e mortalità. AFP PHOTO / ALBERT GONZALEZ FARRAN


“Guai alle donne incinte e a quelle che allatteranno in quei giorni…” (Matteo 24:19)

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.