Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Dicembre |
San Francesco Saverio
Aleteia logo
vaticano notizie
separateurCreated with Sketch.

È il venezuelano Arturo Sosa Abascal il nuovo “papa nero”

Vatican Insider - pubblicato il 14/10/16

È il venezuelano Arturo Sosa Abascal, 68 anni, il nuovo superiore generale dei gesuiti. La 36esima congregazione generale, riunita in questi giorni a Roma, lo ha eletto con un voto questa mattina. 

Padre Abascal, della provincia venezuelana del Gesuiti, è nato a Caracas il 12 novembre 1948. Era delegato del superiore per le case internazionali della Compagnia. È addottorato in Scienze politiche alla Universidad Central de Venezuela. Parla spagnolo, italiano, inglese e comprende il francese. 

Il 30esimo successore di sant’Ignazio di Loyola, che fondò la Compagnia di Gesù nel 1540, succede allo spagnolo Adolfo Nicolas, lunghi anni missionario in Giappone, che si è dimesso al raggiungimento degli 80 anni di età. Il generalato dei Gesuiti è stato a lungo un incarico vitalizio e tuttora non ha una scadenza prefissata. 

Dopo lo spoglio, e prima della pubblicazione del nome del nuovo superiore, un applauso ha accolto l’elezione del nuovo Superiore ed è poi stato informato telefonicamente il Papa, per la prima volta nella storia della Compagnia di Gesù anch’egli un gesuita.

A eleggere il nuovo Superiore sono 212 gesuiti di 66 paesi diversi riuniti da lunedì della scorsa settimana nella curia generalizia, a pochi passi dal Vaticano. Il voto ha seguito quattro giorni di «murmurationes», ossia riservati incontri a tu per tu tra gli elettori, intercalati da momenti di preghiera, che hanno fatto emergere le candidature, anch’esse riservate, e, questa mattina, la scelta del nuovo generale dopo una Messa presieduta, alle 8, da padre James Grummer, vicario generale dopo le recenti dimissioni di padre Nicolas. Se i padri della congregazione generale sono muniti di tablet, il voto è avvenuto però con schede di carta. 

Dopo una Messa di ringraziamento per l’elezione, il capitolo dei Gesuiti proseguirà per altre settimane, prevedibilmente fino a inizio novembre, per scegliere i collaboratori del nuovo Generale e definire l’agenda di governo. 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni