Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 31 Ottobre |
San Wolfgang di Rägensburg
home iconNews
line break icon

Addio Dario Fo, una vita per Franca e il teatro

© Giuseppe Ciccia / NurPhoto/ Afp

Nobel prize-winning Italian playwright, director and political activist Dario Fo has died aged 90, officials said on October 13, 2016. FILE PHOTO - Italian actor Dario Fo attends the closing act of the electoral campaign of Virginia Raggi (Five Star Movement - M5S), candidate for the election of Rome's mayor, at Piazza del Popolo in Rome, Italy on June 03, 2016. The first round of the Municipal elections will be held on June 5.(Photo by Giuseppe Ciccia/NurPhoto)

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 13/10/16

Il Premio Nobel per la Letteratura si è spento a 90 anni. Indimenticabili i suoi monologhi

Il premio Nobel per la Letteratura Dario Fo è morto all’ospedale Sacco di Milano, dove era ricoverato da un paio di settimane. I familiari di Fo, 90 anni compiuti il 24 marzo, erano stati avvisati dai medici dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute nelle ultime ore (Avvenire, 13 ottobre).

Fo vinse il Nobel per la letteratura nel 1997 – in modo inaspettato – con la motivazione: «Perché, seguendo la tradizione dei giullari medievali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi» (ilpost.it, 13 ottobre).

https://www.youtube.com/watch?v=vAxn-o7rLN0

FRANCA, IL SUO GRANDE AMORE

Nel 1954 Fo sposò Franca Rame, con cui ebbe un figlio nel 1955, l’attore Jacopo Fo. Rimasero insieme per quasi sessant’anni, fino alla morte di lei nel 2013, lavorando e condividendo l’impegno civile e quello lavorativo. Nel suo discorso di ringraziamento pronunciato dopo aver ricevuto il premio, Fo disse: «Permettete che io dedichi una buona metà della medaglia che mi offrite a Franca. Franca Rame, la mia compagna di vita e d’arte che Voi, Membri dell’Accademia, ricordate nella motivazione del premio come attrice e autrice, che con me ha scritto più di un testo del nostro teatro».

Dopo la scomparsa della sua donna si sentiva un uomo dimezzato. «Lavoro esageratamente, ma Franca è il grande buco della mia vita. Anche nel sogno mi tormenta la sua assenza, il suo sparire» (La Repubblica, 24 agosto 2015).

TEATRO, PASSIONE DI UNA VITA

Dario e Franca nel 1958 fondarono la “Compagnia Dario Fo-Franca Rame“: lui era il regista e il drammaturgo del gruppo, lei la prima attrice e l’amministratrice. Nel 1968 decisero di fondare la cooperativa “Nuova Scena” dal quale si separarono per divergenze politico-ideologiche. Questo portò alla nascita di un altro gruppo di lavoro: “La Comune”, celebre per gli spettacoli di satira e critica politica che mise in scena, come “Morte accidentale di un anarchico“.

Nel 1969 il drammaturgo portò per la prima volta in scena il “Mistero buffo“, che divenne la sua opera più famosa: Fo era l’unico attore sul palco e recitava testi antichi in un linguaggio teatrale mescolando lingue e dialetti (Avvenire, 13 ottobre).

AMMIRAZIONE PER PAPA FRANCESCO

Fo è stato un profondo ammiratore di Papa Francesco. «Il valore di questo Pontefice non dipende dal fatto che è simpatico, spiritoso o fa gesti caritatevoli particolari. Ma innanzitutto dal coraggio della denuncia, dall’indicare i guai. Anche quelli che derivano da una “Chiesa di prìncipi”. L’ha detto con chiarezza, ha parlato di chi si fa il castello, la macchinona, o indossa abiti raffinati opera di disegnatori di gran nome che magari di nascosto suggeriscono pure come muoversi….» (Avvenire, 5  gennaio 2015).

“COME SAN FRANCESCO”

Da estimatore di San Francesco, Fo ha trovato nell’attuale Papa un erede del “poverello d’Assisi”. «Io che sono un fanatico di Francesco d’Assisi, ho scritto quattro commedie su di lui, ho fatto studi e sono stato vicino ai più grandi ricercatori d’Europa sulla sua vita, ho trovato nel Papa uno che non solo dice le cose di Francesco, ma con lo stesso linguaggio. Ha capito che si possono dire le cose più stupende parlando con umiltà».

MONOLOGHI RELiGIOSI

Tra satira e ironia, frasi grottesche, tra i suoi più celebri monologhi a sfondo religiosi quelli sulle “Malefatte di Bonifacio VIII

E ancora il “Miracolo di Gesù Bambino“.

https://www.youtube.com/watch?v=D8LIOAtn-tA

La Resurrezione di Lazzaro da “Mistero Buffo” in cui bacchetta anche la vendita delle reliquie dei santi durante il Medioevo.

IL SUPPORTO “ESTERNO” A BEPPE GRILLO

Fo era impegnato anche sul fronte politico. In una delle sue ultime interviste aveva rinnovato il sostegno al Movimento Cinque Stelle e Beppe Grillo.

«Errori e gaffe nei Cinque Stelle? Bisogna conoscere tutti questi giovani. Io li conosco, non è vero che c’è rivalità fra di loro. Certo, sono stati commessi degli errori ma si tratta di ingenuità. Per anni si è accettato dagli altri partiti ogni sorta di malaffare e di trucchi, ogni giorno assistiamo a quanto messo in campo da una sinistra che non è altro che una destra mascherata da progressista. Al confronto, gli sbagli di M5S sono roba da ridere» (Avvenire, 8 settembre 2016).

Sul suo supporto “esterno” ai Cinque Stelle sottolineò:

«L’unica cosa che so fare è allestire spettacoli e anche mostre, come l’ultima su Darwin. Con Franca Rame avevamo messo su una compagnia dove tutti avevamo la stessa paga e gli stessi diritti. Abbiamo avuto disastri all’inizio, abbiamo superato decine di crisi, ma siamo riusciti a reggere e ad arrivare poi al successo. Spero che accada così pure a M5S. È anche attraverso le fasi di crisi che si ha un’evoluzione e si costruiscono dei risultati».
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
nobel per la letteratura
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Annalisa Teggi
"Dite ai miei figli che li amo": ecco chi è l...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Silvia Lucchetti
Rischiava l'amputazione delle gambe. Oggi ha ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni