Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconNews
line break icon

Solitudine positiva e solitudine distruttiva, come distinguerle?

Pexels/CC0

Sylwia Krajewska - pubblicato il 12/10/16

Ciascuno di noi, in qualche momento della vita, ha sperimentato la solitudine. Visto che siamo diversi l’uno dall’altro, anche la solitudine ha molte facce; per alcuni è solo uno stato temporaneo provocato da prove e tribolazioni passate, per altri è qualcosa di permanente, debilitante e devastante.

Non importa se la solitudine va e viene o se si è insediata per sempre, arriva sempre in due forme: positiva e distruttiva. La forma che assumerà dipende in gran parte da noi, dal nostro atteggiamento e dal nostro successo o fallimento nel venire a patti con le nostre esperienza di vita.

L’accettazione provoca sollievo. Ci libera, ci calma e ci aiuta ad accettare tutto ciò che accade; ci apre al mondo e agli altri.

Una mancanza di accettazione provoca invece frustrazione, tensione, stress, dolore e ansia. Mette in moto una serie di meccanismi per alleviare la sofferenza. Uno di questi è la soppressione di pensieri, emozioni o standard di comportamento spiacevoli a favore di altri più gratificanti. Per prevenire i penseri di solitudine, ad esempio, acquisto molti cuccioli e me ne prendo cura.

Negare o mettere da parte l’anelito a un rapporto è un altro meccanismo di difesa. Ad esempio, dimentico gli incontri familiari, i compleanni e gli incontri con gli amici e voglio isolarmi da loro.

La negazione è un altro meccanismo: faccio finta di non rischiare di essere solo e di avere ancora molto tempo.

La mancanza di accettazione della solitudine di ciascuno comporta il rischio di cadere preda di ogni tipo di dipendenze, che non fanno altro che intensificare l’isolamento e come conseguenza possono portare a vivere nella mancanza di realtà, a un distacco da se stessi e dal mondo esterno. Una persona che vive questo sperimenta spesso un senso di imbarazzo e di colpa e sente che non si ripone fiducia in lei. È un modo sicuro per scegliere la solitudine come stile di vita.

È innegabile che vivere da soli sia più facile. Viviamo come vogliamo, senza rischiare di essere feriti, senza litigare con gli altri e poi dover fare concessioni. Possiamo essere noi stessi; nessuno ci limita, ci giudica o ci critica.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
solitudine
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni