Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Per favore, aiutaci a mantenere questo servizio importante. IMPEGNATI ORA
Aleteia

Centinaia di cavalieri e dame sui passi del beato Bartolo Longo

Condividi

Per decisione del cardinale Edwin O’Brien, Gran Maestro dell’Ordine del Santo Sepolcro, si svolgerà in questo mese del Rosario, precisamente sabato 15 ottobre 2016, un pellegrinaggio giubilare dei Cavalieri e delle Dame provenienti da tutta Italia, al santuario mariano di Pompei, in occasione dell’Anno della Misericordia che si concluderà il 20 novembre. 

«I partecipanti a questo pellegrinaggio seguiranno i passi del Beato Bartolo Longo, fondatore del santuario di Pompei, il solo membro laico dell’Ordine del Santo Sepolcro beatificato sino ad ora. Egli è modello di vita cristiana, di umiltà e di altruismo per tutti i membri dell’Ordine, che lo invocheranno di nuovo, soprattutto attraverso la preghiera per la sua canonizzazione», sottolinea il Gran Maestro dell’Ordine. 

I Cavalieri e le Dame, per la maggior parte laici, solleciteranno l’intercessione del Beato, chiedendo a Dio di far rivivere in loro una carità concreta per sostenere moralmente e materialmente gli abitanti della Terra Santa e del Medio Oriente, assetati di giustizia e di pace. 

Dopo una conferenza, al mattino (alle 9) sul carisma pompeiano, attraverso la testimonianza di vita cristiana di Bartolo Longo, i pellegrini dell’Ordine varcheranno la Porta Santa nel Santuario (alle 10), quindi parteciperanno alla messa presso l’altare della Vergine a metà mattina (alle 10,45). Nel primo pomeriggio avranno luogo, nella basilica, l’adorazione Eucaristica e la preghiera del rosario (alle 14,30). 

«Vedere il santuario con intorno tutte le sue opere di carità, costruite da zero, con “un soldo al mese”, ci fa toccare con mano l’autenticità del messaggio d’amore che Dio, attraverso la mediazione della Vergine, ha dato a Bartolo Longo, non solo per se stesso, ma per tutti noi», dice monsignor Tommaso Caputo, arcivescovo prelato e delegato pontificio di Pompei, priore della sezione «Napoli – Beata Vergine del Rosario» dell’Ordine del Santo Sepolcro. 

A pochi giorni dalla festa di Nostra Signora della Palestina, celebrata liturgicamente il 25 ottobre, i Cavalieri e le Dame onoreranno la loro Santa patrona nel celebre santuario mariano. 

In collaborazione con l’Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme  

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni

Milioni di lettori in tutto il mondo – compresi migliaia del Medio Oriente – contano su Aleteia per informarsi e cercare ispirazione e contenuti cristiani. Per favore, prendi in considerazione la possibilità di aiutare l'edizione araba con una piccola donazione.