Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

Perché tanto rumore sulla Comunione ai divorziati risposati?

© Petr Jilek/SHUTTERSTOCK

Catholic Link - pubblicato il 11/10/16

2. La necessità di mantenere la reverenza nei confronti dell’Eucaristia

La Caridi nota quanto segue:

“Per salvaguardare la dignità del sacramento, la Chiesa non perdonerà mai la recezione dell’Eucaristia da parte di un cattolico che persiste in un’unione adulterina. Se quindi un cattolico divorziato e risposato desidera ricevere l’Eucaristia, deve prima pentirsi del proprio adulterio e ricevere l’assoluzione sacramentale. Ma per essere davvero addolorato per i propri peccati, un cattolico deve essere deciso ad evitarli in futuro. E quindi l’adulterio deve finire. È semplice”.

3. La necessità di evitare lo scandalo pubblico

Cosa dire dei casi in cui una coppia ha accettato la richiesta della Chiesa (CCC, n. 1650) di vivere in “completa continenza”, intendendo che i coniugi hanno deciso di continuare a vivere insieme (molte volte per il bene dei figli) ma di farlo come fratello e sorella, ovvero senza più rapporti sessuali?

Visto che una scelta simile ricade nella categoria dell’intimità più privata, la maggior parte o tutti i parrocchiani ignoreranno quella decisione, ed è qui che emerge la possibilità dello scandalo pubblico: cosa penseranno gli altri fedeli vedendo una coppia risposata ricevere la Comunione (ignorandone la decisione)?


LEGGI ANCHE: Aiuto! I membri divorziati della mia famiglia continuano a ricevere la comunione indegnamente!


Assumendo che i cattolici risposati non parlino apertamente della propria scelta, la Caridi spiega:

“C’è un estremo bisogno di tatto e diplomazia in situazioni come queste, da parte sia dei cattolici risposati che del loro pastore. In base alle circostanze, potrebbe essere preferibile per questi cattolici astenersi dal ricevere la Santa Comunione in Messe affollate, in cui la loro azione può essere vista facilmente e fraintesa totalmente dagli altri membri della congregazione. Un parroco comprensivo può compiere uno sforzo per assicurare che questi parrocchiani possano ricevere l’Eucaristia in modo più discreto.

È impossibile convalidare il proprio matrimonio?

Padre Steve Flynn ha incoraggiato di recente la gente a scoprirlo: “Alcuni non hanno controindicazioni a convalidare il proprio matrimonio nella Chiesa cattolica, ma non si sono mai accostati alla Chiesa per chiedere aiuto. In rari casi, ho sentito di coppie che hanno avuto un’esperienza negativa e hanno lasciato perdere. Se intendete vivere insieme fedelmente come marito e moglie per il resto della vostra vita e desiderate il sacramento del matrimonio, non c’è realtà o scusa che vi dovrebbe fermare dall’accostarvi alla Chiesa per convalidare il vostro matrimonio. A volte la gente è paralizzata dall’incertezza. Contattate la vostra parrocchia. Vi potranno aiutare a rispondere a tutte le domande che avete. Chiamate e chiedete”.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
comunionedivorziomatrimonio

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
5
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni