Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 20 Giugno |
San Romualdo
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco: no a una “religione del maquillage”, respingiamo le apparenze

© Antoine Mekary / ALETEIA

Vatican Insider - pubblicato il 11/10/16

Compiere il bene con umiltà, rifuggendo l’apparire, il «far finta» di realizzare qualcosa. Lo chiede Gesù, come ricorda papa Francesco nella Messa mattutina di oggi, 11 ottobre 2016, a Casa Santa Marta, nel giorno della memoria di san Giovani XXIII. Il Pontefice – riporta Radio Vaticana – invita a non cadere in una «religione del maquillage».

La libertà cristiana deriva da Cristo, «non dalle nostre opere». Emerge questo dall’omelia di Jorge Mario Bergoglio, basata sulla Lettera di San Paolo ai Galati e sul Vangelo di oggi, in cui si legge di un fariseo tutto concentrato sulle apparenze e non sulla sostanza della fede.

A quel dottore della legge che critica il Figlio di Dio perché non ha fatto le abluzioni prima del pranzo il Signore – ricorda il Papa – risponde in modo netto: «”Voi farisei pulite l’esterno del bicchiere e del piatto ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria”. E questo Gesù lo ripete tante volte nel Vangelo a questa gente: “Il vostro interno è cattivo, non è giusto, non è libero. Siete schiavi perché non avete accettato la giustizia che viene da Dio”».

In un altro passo del Vangelo Gesù domanda di pregare senza mostrarsi, senza apparire. Alcuni hanno «le facce toste, non avevano vergogna», ossia pregano e fanno l’elemosina per mettersi in mostra, per narcisismo. Ma Dio, invece, indica la strada dell’umiltà. «Quello che importa, dice Gesù – ragiona il Vescovo di Roma – è la libertà che ci ha dato la redenzione, che ci ha dato l’amore, che ci ha dato la ricreazione del Padre». Si tratta di quella libertà «interna, quella libertà che si fa il bene di nascosto, senza far suonare la tromba perché la strada della vera religione è la stessa strada di Gesù: l’umiltà, l’umiliazione. E Gesù, Paolo lo dice ai Filippesi, umiliò se stesso, svuotò se stesso. È l’unica strada per togliere da noi l’egoismo, la cupidigia, la superbia, la vanità, la mondanità. Al contrario questa gente che Gesù rimprovera è gente che segue la religione del maquillage: l’apparenza, l’apparire, fare finta di sembrare ma dentro…». Cristo utilizza «per questa gente un’immagine molto forte: “Voi siete sepolcri imbiancati, belli al di fuori ma dentro pieni di ossa di morti e marciume”».

Prosegue il Papa: Gesù «ci chiama, ci invita a fare il bene con umiltà. Tu puoi fare tutto il bene che tu vuoi ma se non lo fai umilmente, come ci insegna Gesù, questo bene non serve, perché un bene che nasce da te stesso, dalla tua sicurezza non dalla redenzione che Gesù ci ha dato».

La redenzione «viene per la strada dell’umiltà e delle umiliazioni perché non si arriva mai all’umiltà senza le umiliazioni». E lo si vede in «Gesù umiliato in croce».

Dunque «chiediamo al Signore di non stancarci di andare su questa strada, di non stancarci di respingere questa religione dell’apparire, del sembrare, del fare finta di… E andare silenziosamente facendo il bene, gratuitamente come noi gratuitamente abbiamo ricevuto la nostra libertà interiore. E che Lui custodisca questa libertà interiore di tutti noi».

Tags:
omelia santa martapapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
7
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni