Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconApprofondimenti
line break icon

La storia del matrimonio tra le due ex suore, il trionfo della propaganda progressista

Vicspacewalker/Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 08/10/16

Difficilmente sentirete parlare di suore coraggiose e delle loro imprese. L'attenzione della stampa opta per un gossip sterile

La notizia ha fatto il giro del web in pochissimo tempo. Federica e Isabel, due donne  che si erano conosciute in una missione, lavorando accanto ai poveri e tossicodipendenti, convolano a nozze.

Le due ex suore si sono recate in Vaticano a deporre il velo e sciogliere i voti. Peraltro assistite da un ex prete molto discusso, Franco Barbero che è scomunicato dalla Chiesa Cattolica nel 2003 proprio per avere confessato più volto di propendete per le benedizioni di unioni tra coppie gay e lesbiche.

A Pinerolo, in provincia di Torino si è svolto il rito dell’unione civile e poi Barbero le ha unite in un fantomatico “matrimonio” (quest’anno ha officiato già 19 cerimonie del genere a coppie Lgbt) (Secolo XIX, 27 settembre).

È chiaro che il caso di per sé dia “scandalo”, quantomeno per l’insieme di stranezze: da suore a spose (Il Sussidiario.net, 29 settembre). Tanto più se a fare da regia all’operazione c’è stato un ex sacerdote, tra l’altro contrario a: dogmi della fede, celibato sacerdotale, miracoli, e ha messo persino in discussione la natura divina di Gesù (Intelligo news, 28 settembre).

Ma per Il Secolo XIX l’aspetto piccante da cogliere è condensato nel titolo: La storia di Isabel e Federica ex suore e domani spose: «Dio vuole le persone felici». Come se Dio non aspettasse altro che il “matrimonio” tra due ex missionarie, con tanto di foto annessa di suorine che si tengono per mano, mentre camminano in un prato verde.

secolo

La Repubblica (7 ottobre) evidenzia che sono addirittura il Vangelo e Gesù a “benedire” l’unione, riportando le parole di Federica e Isabel:  «La nostra decisione è stata ponderata. Nei conventi si consiglia sempre, in questi casi, di mantenere certe relazioni nella clandestinità, senza uscire allo scoperto. Ma nel Vangelo Gesù condanna l’ipocrisia, non l’omosessualità».

C’è di più: «Ci hanno incoraggiato le parole di Papa Francesco, nessuno può permettersi di giudicare. Noi amiamo Dio, la Chiesa e il Papa: non siamo noi la pietra dello scandalo, non abbiamo la voglia né la possibilità di cambiare certe cose».

repunnlica

Insomma, secondo La Repubblica, prima Gesù, poi il Papa avrebbero sostenuto un “matrimonio” tra due lesbiche, dato che non c’è alcuna contro-argomentazione che rovescia le farneticanti dichiarazioni. Della serie: viva il gossip pruriginoso che mette ko i fondamenti della teologia.

Andiamo oltre. C’è chi come il Corriere prova a veicolare addirittura un altro messaggio. E cioè che quello consumato dall’ex prete è un rito religioso a tutti gli effetti.

Nell’articolo non si spiega però che il “matrimonio” è “farlocco”, e così i lettori sono autorizzati a credere che realmente sono convolate a nozze le due ex suore.

corriere

Quelle citate sono solo tre, tra le decine di testate che hanno titolato e scritto su questa vicenda senza spiegare che: 1) non è avvenuto nessun matrimonio religioso, 2) non esiste un solo passo della Bibbia che giustifica quanto accaduto tra le due ex suore. Il pettegolezzo e la ricerca ossessiva della viralità hanno nettamente trionfato sulla corretta informazione.

D’altro canto la stressa strategia avviene puntualmente su diversi temi sensibili: omosessuali, eutanasia, gender, divorzio, aborto, su cui le posizioni della Chiesa vengono o annacquate o bollate come vecchie e retrograde. Ad esempio in merito alle suore, per restare in tema, ci sono tante storie di religiose coraggiose e straordinarie di cui non si conosce traccia sulla gran parte dei media.

Difficilmente sentirete parlare di suor Rosemary Nyirumbe che in Uganda, da 15 anni, spende la sua vita al recupero delle ex bambine-soldato; oppure dell’incredibile storia di Suor Cecilia, giovane suora del Carmelo di Santa Fe, in Argentina, che soffriva di un tumore al polmone. O ancora Suor Mónica Astorga, carmelitana scalza che vive a Neuquén (Argentina), e accompagna da dieci anni un gruppo di transessuali che hanno deciso con il suo aiuto di abbandonare la prostituzione e la dipendenza da alcool e droghe per iniziare un cammino di recupero e reinserimento sociale.

Di storie come queste, prive di gossip e peraltro con un certo social-appeal, se ne potrebbero raccontare decine. Che hanno un doppio comune denominatore: non si parla di Chiesa “retrograda”, inesistenti nozze o storie d’amore sbocciate nei conventi; e sopratutto lasciano una piccola emozione nel cuore del lettore che vale molto più di una visualizzazione in più.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
lesbichelgbtmondo missionariosuore
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni