Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 14 Maggio |
San Mattia
home iconStile di vita
line break icon

6 cose a cui pensare prima di mettersi a criticare

Shutterstock / Dusan Petkovic

Encuentra.com - pubblicato il 07/10/16


La critica più dura e severa viene tuttavia riservata alle persone che conosciamo e ai luoghi che frequentiamo: non ci piace il sistema di lavoro in vigore nella nostra impresa, e quindi chi la guida; definiamo l’atteggiamento dei nostri colleghi con paragoni assurdi; indichiamo con decisione i difetti e le abitudini dei nostri conoscenti e amici; ci dispiace che in casa le cose non si facciano come vogliamo noi. Facciamo forse bene ad esprimere opinioni negative?

Qualsiasi commento fuori luogo o privo di delicatezza non solo offende, ma distrugge anche la buona comunicazione, l’immagine e l’opinione che si ha delle persone, e se non bastasse parla molto male di noi. Perché la nostra critica abbia valore, si richiede un atteggiamento onesto, leale e semplice: se qualcosa non ci piace o ci infastidisce, non c’è motivo di nascondersi dietro l’anonimato, generare mormorii o creare conflitti. Se desideriamo che le cose e le persone migliorino, l’atteggiamento corretto sarà avvicinarci agli interessati ed esprimere apertamente il nostro punto di vista, disposti ad ascoltare e a ottenere un risultato proficuo per tutti.


LEGGI ANCHE: Le chiavi per non criticare gli altri: autoeducazione e distacco


Per concretizzare i propositi che ci portino ad esercitare il valore della critica realmente costruttiva, dobbiamo valutare con semplicità e coraggio il nostro modo di essere, ovvero essere autocritici. Ecco sei semplici passi:

– Valutate le situazioni, ascoltate le persone e ponete delle domande. In questo modo avrete gli elementi necessari per formarvi un giudizio corretto ed esprimere una giusta opinione.

– Prima di criticare le persone su qualsiasi aspetto, esaminatevi con lo stesso rigore e lo stesso criterio, perché magari avete gli stessi difetti. Ricordate che per aiutare gli altri dovete essere i primi a migliorare.

– Proponetevi di scoprire gli aspetti positivi di persone, istituzioni e circostanze. Se non avete qualcosa di positivo da dire, è meglio tacere.

– Esaminate le vostre intenzioni, i vostri sentimenti e i vostri stati d’animo prima di dire qualsiasi cosa.

– Imparate a informarvi in modo approfondito e abituatevi a parlare dei fatti, evitando interpretazioni e supposizioni superflue.

– Accettate con maturità ogni tipo di critica e commento nei confronti della vostra persona e del vostro modo di lavorare, concentrando la vostra attenzione sulle opportunità di miglioramento.

Qualsiasi critica dev’essere formulata responsabilmente attraverso la riflessione, considerando le implicazioni che potrebbe avere; il rispetto che dobbiamo alle persone si manifesta proteggendo il loro buon nome e la loro reputazione, oltre che perseguendo il miglioramento individuale. In questo modo agiamo con giustizia, e tutte le nostre azioni diventano atteggiamento di servizio e interesse nei confronti del prossimo.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

  • 1
  • 2
Tags:
criticaorgoglioumiltà
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni