Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 14 Aprile |
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

La città dalle 365 chiese

0_nuestra_sencc83ora_de_los_remedios

Daniel R. Esparza - pubblicato il 07/10/16

Cholula (Messico) ha davvero, come si dice, una chiesa per ogni giorno dell'anno?

No. La città messicana di Cholula non ha davvero 365 chiese, ma questo non significa che il titolo di “città dalle 365 chiese” sia ingiustificato: camminando per le sue strade, si potrebbe perfettamente entrare in una dozzina di templi in un raggio di appena otto o dieci isolati.

Nel blog di Edgar Galindo si legge che fu Hernán Cortés a coniare l’espressione quando arrivò per la prima volta a Cholula e contemplò sorpreso l’abbondanza di teocallis (piccole piramidi conorate da templi nella piattaforma superiore) presenti in città.

All’epoca si trattava di un importante centro religioso, dedicato a Quetzalcoátl, a cui accorrevano tutti gli abitanti della valle di Anáhuac.

È stato proprio sulla grande piramide di Cholula – la cui costruzione, secondo alcuni archeologi, sarebbe iniziata 100 anni prima di Cristo – che è stato costruito il Santuario della Virgen de los Remedios.

Apparentemente, la tradizione di sostituire teocallis con chiese fu proprio quello che fece sì che Cholula si guadagnasse la fama di averne una per ogni giorno dell’anno.

Secondo l’arcidiocesi, la cifra è solo leggermente esagerata, perché sono registrate 283 parrocchie, senza contare cappelle, templi minori, oratori ed altri edifici religiosi.

Nel breve video che accludiamo, condiviso in origine da Univisión sul suo canale di YouTube, si possono vedere alcune delle facciate più belle delle centinaia di templi di Cholula.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

LEGGI ANCHE:10 chiese spettacolari (e poco conosciute) da vedere a Roma

Tags:
chiesemessico
Top 10
See More