Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Romualdo
home iconvaticano notizie
line break icon

Un museo per annusare l’arte dell’erboristeria

Vatican Insider - pubblicato il 05/10/16

«Il cambiamento è il processo con il quale il futuro invade le nostre vite», diceva il saggista statunitense Alvin Toffler. Lo sa bene la città di Savigliano, provincia di Cuneo, uno dei centri più importanti del Piemonte per la produzione e lo studio delle erbe officinali e aromatiche. Il cambiamento risale all’inizio del ’700, quando furono abbattute le mura cittadine. La demolizione favorì la creazione di orti e giardini nei terrapieni tra la prima e la seconda cinta muraria. Appezzamenti di varie dimensioni, molti di proprietà degli ordini religiosi.  

Le coltivazioni

A metà secolo si contavano almeno nove comunità. Tre erano monasteri femminili: quello di Santa Caterina, quello di Santa Monica e quello di Santa Chiara. Quattro maschili: il monastero di San Pietro, il convento di San Domenico, quello di San Francesco (oggi sede del Museo Olmo con l’antica farmacia ospedaliera) e il convento Casa dei Filippini. Fuori città, invece, trovavano dimora gli agostiniani e i cappuccini. Dal chiostro di San Francesco cunicoli segreti portavano alle due giornate di terreno possedute dai francescani nella zona delle ex mura cittadine. Tinture, tisane, unguenti, ma anche bevande e liquori a scopi terapeutici e degustativi. Vasta la produzione delle comunità religiose: a quel tempo erano i monaci a offrire cure alla popolazione. «Le coltivazioni erano quelle tipiche della cultura occidentale soprattutto erbe aromatiche e officinali – spiega Rosalba Belmondo, direttrice del museo Olmo -. Avevano un concetto produttivo degli spazi verdi e hanno tramandato le conoscenze agricole e botaniche degli antichi Greci, Romani e Arabi». 

«Quintessenza»

Il legame con il mondo delle erbe coltivate non appartiene solo al passato di Savigliano, ma è fortemente legato a presente e futuro. A maggio la città ospita una manifestazione dedicata al settore, «Quintessenza», giunta alla diciannovesima edizione. Nell’ex convento di Santa Monica è attivo da 15 anni il corso triennale «Tecniche Erboristiche» dell’Università di Torino con 120 iscrizioni l’anno. E a Palazzo Taffini d’Acceglio, l’anno scorso, è stato aperto un polo museale tecno sensoriale unico in Italia, il «Múses». L’edificio in cui sorge risale a metà Seicento e fu residenza della famiglia Taffini, militari di professione alla corte dei Savoia ai quali gradualmente fu affidato il governo della città.  

Nelle dodici sale del Múses è offerto un viaggio trasnazionale tra essenze, profumi e arte contemporanea. Punto di forza è l’aula didattica. «Visitatori, esperti o semplici curiosi imparano da giovani laureati, chef e artieri di successo cosa si può creare con erbe officinali e aromatiche – spiega Umberto Pecchini, procuratore legale di Terre dei Savoia, associazione che ha creato il polo – l’obiettivo comune è valorizzare i consumi dei prodotti naturali, sapori e profumi del Mediterraneo e dell’Europa». 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
7
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni