Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
home iconCultura
line break icon

Cos’hanno in comune le parabole e le favole?

Brian A Jackson

Canção Nova - pubblicato il 05/10/16

Nella parabola del giovane ricco vediamo che Gesù gli propone un nuovo stile di vita da seguire. Il giovane allora se ne va, perché ha sentito di non essere preparato ad abbandonare il conforto e il denaro. Ne La Bella Addormentata possiamo vedere che la ragazza si ferisce e si addormenta fino all’arrivo del principe. Anche il giovane non era maturo per risvegliarsi alla vita. Non viveva pienamente.

Bisogna insegnare ai bambini ad aspettare il momento giusto, perché tutto ciò che viene vissuto fuori dal tempo può provocare cicatrici che uccidono la speranza e la fiducia nelle persone.

Gesù racconta parabole per suscitare una riflessione, permettendo che la persona comprenda e cerchi il regno di Dio. Le favole non hanno la stessa preoccupazione di Gesù, ma favoriscono un apprendimento sul preconcetto, l’invidia, la conoscenza di sé, la menzogna e l’amore, sentimenti che, se ci si lavora bene, possono motivare i bambini ad essere migliori di quello che sono. Lo sviluppo di un carattere da persone perbene può essere un terreno fertile per gettare il seme della Parola di Dio.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
favoleparabole vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
rosary
Aleteia
Sapete quali sono i sacramentali istituiti dalla Madonna?
7
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni