Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 02 Dicembre |
Santa Blanca de Castilla
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

I 16 consigli che ogni madre single dovrebbe seguire

Madre single figlia

shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 03/10/16

di Nory Camargo

Essere una madre single è forse una delle sfide più difficili che una donna possa affrontare. E lo so bene, perché anche io faccio parte del club.

Potrebbe essere stata una scelta (forse l’uomo al tuo fianco non sarebbe stato un buon esempio per tuo figlio), o un divorzio, un mutuo accordo, un abbandono, la morte o addirittura la scomparsa. In questo mondo accade di tutto, e benché sia assurdo, alcuni uomini scappano quando ricevono la notizia della gravidanza. Scappano, volano via, si trasferiscono in un’altra città o cambiano addirittura il proprio nome.


LEGGI ANCHE: Madri single: quando è difficile trovare un brav’uomo


Non importa il motivo per cui stai leggendo questo articolo. Ciò che importa è guardare il lato positivo. A me è costato molto cercarlo! Avere dei bambini porta con sé tutto ciò che non avresti mai ritenuto possibile da single: amore, compagnia, gioia infinita.

Il nostro Dio è stato imbrogliato, preso in giro, gli è stato mentito, ha subito indifferenza, rigetto e odio. Chi può comprenderci meglio di Lui? Il luogo migliore in cui le madri single possono trovare rifugio è nel cuore di Cristo! E quale modella migliore di Maria?


1. Non avere paura di stare sola

1 Girl Sunset
© Pixabay.com

Se cerchiamo la parola “solo” nel dizionario, le definizioni non sono delle più incoraggianti: “Senza l’aiuto o la partecipazione di altre persone… isolato e privo di compagnia…” E allora cosa sono i nostri figli? Sono la più grande compagnia che possiamo mai avere. Sono una gioia immensa, il motore della nostra vita. Essere una madre single non è la fine del mondo, Dio metterà sempre sul nostro cammino le persone giuste per farci andare avanti.

2. Parla a tuo figlio

2 Single Mom and Son
© Pixabay.com

Che tu ci creda o no, capiscono tutto. Se hai un bambino, parlagli di ciò che stai facendo. Digli, con una voce dolce, che stai per mettere a posto i giocattoli, cucinare qualcosa di delizioso o comprare degli oggetti. Potrebbe non essere ancora in grado di parlare, ma un suo bel sorriso ti ripagherà di tutto. In questo modo nessuno dei due si sentirà solo, e lui si abituerà sempre di più alla tua voce. Se è un po’ più grande, fallo comunque. Sei tu la persona con la quale condivide di più. Apri il tuo cuore e mantieni sempre un atteggiamento di ascolto.


LEGGI ANCHE: Le 7 frasi che distruggono i figli


3. Non prestare ascolto alle critiche inappropriate

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
© Pixabay.com

La prudenza non è una delle virtù più comuni. Non ci vuole nulla a farsi scappare commenti che feriscono, a criticare e giudicare senza averci riflettuto abbastanza. Quando i commenti degli altri ti feriscono, ricorda le parole di Gesù: “Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra”. (Giovanni 8:7). Rimani in silenzio e confida nel Signore.

4. Costruisci ricordi

4 Mother and Son Pictures
© Pixabay.com

Non si può mai tornare indietro nel tempo. Ricordatelo sempre. Ogni minuto trascorso col tuo bambino è preziosissimo! Quindi fatti coraggio! Dà valore a ogni momento. Scatta delle foto, anche quando la situazione ti sembra semplice o irrilevante. Col tempo diventeranno dei ricordi preziosi. I nostri nonni avevano degli album pieni zeppi di fotografie, una vera e propria miniera d’oro. Guarderemo a questi momenti in cui le così più piccole ci rendevano felici. Oggi nessuno stampa più le proprie foto. Tendiamo a lasciarle nei nostri cellulari, computer o hard disk. Facciamo come le nostre nonne!

5. Tieni un diario

5 Woman Journal
© Pixabay.com

L’idea mi venne quando ero incinta. Volevo scrivere le sensazioni e le speranze che provavo in quel momento. Decisi quindi di tenere un diario con le date esatte dei momenti che mi emozionavano di più. Scrivi ogni volta che hai del tempo libero. Parla a tuo figlio della famiglia che avrà, cosa ti aspetti da lui, quali avventure vorresti avere con lui in futuro, qualsiasi cosa tu voglia sussurrargli quando lo tieni in braccio (per quelle madri che sono single sin dalla gravidanza). Scrivi quando e come ha mangiato, gattonato, camminato e corso per la prima volta. Quando sarà più maturo, potrai donargli un regalo indimenticabile.

6. Affida tutto a Dio

6 Offer Candle
© Y.H Kao/ Flickr

Ogni sacrificio, ogni levataccia mattutina, ogni lacrima, ogni gioia, ogni vittoria. Affida a Lui ogni cosa che ti ferisce: la tua solitudine, il tuo cuore infranto, le tue lacrime, ciò che hai dentro di te. Penso che questa sia una delle cose più difficili dell’essere madri single: dover nascondere tutto quello che ci schiaccia.


LEGGI ANCHE: 10 semplici modi per far avvicinare tuo figlio a Dio


7. Sii realista

7 Woman Looking
© Pixabay.com

Armati di pazienza. Spesso rifiutiamo la realtà in cui viviamo, ma – dai, su – bisogna accettare le cose per come sono. Abbiamo soltanto questa vita, non c’è una seconda opportunità. Abbiamo solo due opzioni: metterci a piangere, lasciandoci andare all’amarezza e trasmettere negatività a chi ci è accanto; oppure fare un respiro profondo, farsi coraggio e chiedere a Dio la forza per fare del nostro meglio in quanto madri single.

8. Spendi del tempo di qualità con i bambini

8 Mother and Son Beach
© Pixabay.com

Ciò che fare con i bambini dipende soprattutto dalla loro età. Se tuo figlio è piccolo, puoi trascorrere del tempo libero con lui leggendo, facendo una passeggiata oppure andando al parco o allo zoo. La creatività è uno di quei doni che vengono rispolverati (o che nascono del tutto) quando si diventa madre. Dipingete, cucinate il loro piatto preferito, lavorate insieme in giardino, andate al cinema. Per molte attività non è neanche necessario pagare. Non ci sono scuse per non spendere del tempo di qualità con loro!

9. Sorridi

9 SWoman Smiling
© Thomas Hawk/ Flickr

Cerca di essere sempre allegra. Anche se non dici nulla, i tuoi figli percepiranno il tuo umore. Lo so, da sole non è facile! Ma non fare in modo che i tuoi figli pensino di rendere infelice la tua vita. Mostra loro quanto sei contenta e felice di averli nella tua vita. Sorridi anche alle persone intorno a te. Nulla è peggiore di una persona col broncio.

10. Mai parlare male del padre davanti a loro

10 Father and Child
© Pixabay.com

Non importa quale sia la ragione per cui non state più insieme: ai bambini non bisogna parlare male di loro padre. Metti da parte il dolore, la rabbia e la delusione. Non serbare rancori. Fa’ attenzione al linguaggio con cui ti riferisci a lui, quando sei con i bambini. Non serve dire quanto sia stato codardo ad andarsene via. Col passare del tempo i bambini capiranno che tipo di persona fosse il loro papà (quando sono in contatto con lui o se ha una qualche forma di custodia, ecc)

11. Trova dei modi per sfogarti

11 Woman playing guitar
© StockSnap.io

Ma non farlo mai davanti ai bambini. Potrebbero spaventarsi o sentirsi confusi. Se hai bisogno di piangere, fallo! Ma nella tua camera, o da qualche parte dove loro non ci sono. Quelli che ti dicono “non piangere”, “lui non ne vale la pena”, “non lamentarti” proprio non capiscono cosa tu stia attraversando. Quindi ignorali. Non è scritto da nessuna parte che “è vietato piangere”. E tieni a mente il consiglio numero 6: c’è sempre Qualcuno disposto ad ascoltarci e consolarci.

12. Contatta altre madri single

Two happy girls
© Dollarphotoclub

Sebbene abbiamo amici e parenti che ci sostengono, abbiamo bisogno del sostegno di altre persone che stanno affrontando situazioni simili alle nostre. Possono condividere con noi le loro esperienze, darci consigli e permetterci di sfogarci. Se hai amiche o conoscenti che sono anch’esse delle madri single, organizza delle uscite insieme per svagarvi un po’. Andatevi a prendere un caffè, cucinate insieme oppure fate qualcosa di divertente con i vostri figli.

13. Sii grata

13 Hands Flower Mother and Son
© Pixabay.com

Milioni di donne in tutto il mondo sognano di diventare madri. Ci sono migliaia di coppie che spendono una montagna di denaro per i trattamenti contro l’infertilità. Centinaia di coppie sognano di avere tra le braccia ciò che tu hai già nella tua vita: un figlio. Apprezza ciò che Dio ti ha dato, e non preoccuparti esageratamente delle circostanze che ti hanno portata ad essere sola. Ho sentito molte madri dire: “Un bambino è la più grande benedizione di Dio”. Pensavo che stessero esagerando. Ma, adesso che sono madre, so che non vi può essere alcuna esagerazione quando si tratta dell’amore verso i figli. Amalo, abbraccialo, bacialo e sii grata di aver scelto di essere sua madre.


LEGGI ANCHE: Come crescere figli grati, i consigli di 13 mamme


14. Trasmetti a tuo figlio il meglio di te

14 Pregnant woman and daughter
© Pixabay.com

La tristezza può portarci alla depressione. È vero, a volte ci sentiamo come se ci stesse crollando il mondo addosso, senza alcuna forza. Non pensiamo di poter andare avanti. Siamo frustrate e scoraggiate. E ci chiediamo “Perché proprio a me?”. Sappiamo che un bambino dovrebbe avere un padre e una madre che lo amano e lo crescono insieme. Ma, a differenza di ciò che accade di solito in questo mondo, dobbiamo riuscire a trasmettere ai nostri figli la nostra parte migliore. Dona gioia, pace, sicurezza, serenità e fiducia.


LEGGI ANCHE: Vuoi proteggere i tuoi figli? Coprili con l’armatura di Dio


15. Prenditi cura del tuo aspetto

15 Woman looking at herself in the mirror
© KINO/ Flickr

Potresti pensare il contrario, ma questo punto è molto importante. Tu sei il punto di riferimento di tuo figlio. I bambini tendono ad assorbire da tutto ciò che li circonda. Quindi cerca di curarti: scegli bene cosa indossare, fa attenzione al trucco e allo smalto che vuoi usare! Se tua figlia vede che esci in minigonna, con quale diritto le potrai dire qualcosa quando farà lo stesso? Se indossi la prima cosa che ti capita e non ti guardi mai allo specchio, cosa potrai dirle quando tuo figlio inizierà ad agire nella medesima maniera? Ricordati: sei tu l’esempio, il modello da seguire.

16. Ripeti ogni giorno

16 Cross Sunset
© Pixabay.com

E ultimo, ma non di importanza: ripeti questa frase ogni volta che ne hai bisogno: “Tutto posso in colui che mi dà la forza” (Filippesi 4:13).

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista]

Tags:
educazionefamigliainfanzia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni