Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Quali sono gli 8 amici/nemici più comuni nel matrimonio?

14904999298_d7685d76c7_k

Flickr.com/Creative Commons/Maréchal Crotmoul

Catholic Link - pubblicato il 29/09/16

A volte i peggiori nemici del matrimonio possiamo essere noi stessi

diAndrés D’ Angelo

Dopo il nostro matrimonio, io e mia moglie Mariana abbiamo scoperto che eravamo maturati, quasi “invecchiati”, in pochi mesi. I programmi che qualche settimana prima di sposarci ci sembravano divertentissimi sono passati in secondo piano, e abbiamo iniziato una tappa del rapporto in cui un film insieme era molto più promettente di una notte di baldoria in una discoteca. Quando hanno iniziato ad arrivare i bambini ci siamo sentiti sempre più “vecchi” e “noiosi”…

Fino a quando ci siamo resi conto che non eravamo noi ad essere invecchiati – erano i nostri amici ancora single che non maturavano! Stavamo “mettendo la testa a posto”, e questo implicava un cambiamento di paradigma nell’uso del nostro tempo libero. Stavamo imparando a divertirci insieme, e questo significava che il nostro rapporto cresceva e maturava. Quello che ci stava accadendo era auspicabile e ottimo per il nostro rapporto!

Il matrimonio aggiunge una nuova dimensione alla nostra vita. All’improvviso, molte cose che prima ci sembravano del tutto secondarie iniziano a sembrarci fondamentali, e cose per le quali prima avremmo dato un rene e la gamba destra iniziano a sembrarci… secondarie. Sto parlando ovviamente degli amici, soprattutto di quelli che non accettano che una persona si sia sposata e abbia messo la testa a posto, e che vogliono attirarci di nuovo verso “il lato oscuro” e in questa enfasi di “voler recuperare” i propri amici diventano molte volte i nostri peggiori nemici. E i peggiori nemici del matrimonio.

Altre volte, però, i peggiori nemici del matrimonio possiamo essere noi stessi, quando facciamo inavvertitamente cose che danneggiano il nostro rapporto e/o il nostro coniuge, o perfino i nostri figli.

Quali sono i nemici del matrimonio e della famiglia, e come possiamo difenderci da loro? Ecco qui una galleria.

1. Chi ti invita costantemente a uscire e propone luoghi “non appropriati”

©pexels.com
©pexels.com

Quale parte del “No” non ti è risultata chiara, amico mio? So che sei arrabbiato e che la vita senza la mia presenza non ha senso, ma ora sono una persona sposata e non ho tempo per andare al Campionato Intercontinentale dei Giochi, soprattutto se si svolge in una discoteca piena di ragazze che ballano seminude sui cubi. Capisci che ora ho altre priorità e che mia moglie mi aspetta a casa per parlare di temi che interessano a me e a lei? Grazie per la tua comprensione!

LEGGI ANCHE:Ecco come ho salvato il mio matrimonio

2. Chi ti deride dicendo che fai solo le cose che ti dice tuo marito/tua moglie

©adobe stock.com
©adobe stock.com

E a chi vuoi che dia retta? A mia madre? Mi sono sposato per questo, per non doverle più dare retta! O dovrei dar retta a te? Concordiamo sul fatto che non sei il miglior consigliere. Mi sono sposato con la persona più bella del mondo, che mi ama e vuole ciò che è meglio per me. E me lo dimostra tutti i giorni con la sua pazienza e il suo affetto. Ti dà fastidio che confidi ciecamente in lei? Quanto mi dispiace! Sposati e vedrai! È la migliore idea del mondo!

3. Chi ti deride perché devi “chiedere il permesso”

©pexels.com
©pexels.com

Come capirai, caro amico, confido ciecamente nel mio coniuge, e sono ricambiato allo stesso modo. E come siamo arrivati a questo grado di fiducia? Essendo affidabili! Se vado a giocare una partita di calcetto con gli amici, la cortesia vuole che chiami mia moglie e la avvisi perché sappia dove sono e cosa sto facendo. Perché può aver bisogno di qualcosa, e se la avviso prima di andare posso cancellare questo programma tanto divertente per andare e farla felice con il mio aiuto. Si chiama impegno.

4. Chi parla male del coniuge

©pexels.com
©pexels.com

Hai sentito parlare del club dei fans di mia moglie? Io ne sono il presidente e il membro principale! Mia moglie ha dei difetti? Sì, come qualsiasi essere umano, ma ciò non vuol dire che debba commentarli ogni volta che mi capita. Le sue qualità sono molto più importanti di quei difetti, che abbiamo tutti.

5. Chi parla male del matrimonio e delle persone sposate

©pexels.com
©pexels.com

Come posso spiegartelo, caro amico? Sposarmi è stata la cosa migliore che mi sia successa nella vita. Capisco che hai le tue remore, ma non vuol dire che debba sopportare i tuoi sermoni contro il matrimonio. Comprendo che vuoi continuare a stare da solo, ma io sono immensamente felice con mia moglie! Cosa ti fa credere che quello che mi dirai cambierà il mio modo di vedere il matrimonio? Se ho preso la decisione di sposarmi è perché mi sono assunto un impegno e devo sforzarmi di mantenerlo, e allora i tuoi commenti non mi aiutano.

6. Chi non collabora in casa

©adobe stock.com
©adobe stock.com

Quando arrivano a casa, gli uomini e le donne sono molto diversi. Noi uomini crediamo che la giornata sia finita, mentre per le donne è appena iniziata. Se entrambi lavorano fuori casa, cosa ci fa credere che possiamo metterci a poltrire mentre la moglie lavora con abnegazione per la famiglia dentro casa? Anche se è vero che l’uomo ha bisogno del “riposo del guerriero” quando torna a casa, questo riposo può essere di mezz’ora o quaranta minuti, e dopo… all’opera, amico, le cose non si fanno da sole! È tua moglie, non la tua cameriera!

7. Chi deride il proprio coniuge

©pexels.com
©pexels.com

Se ci si dicono quelle cose in pubblico, cosa ci si dirà in privato? Quando ti sei sposato con lui/lei, non hai promesso di amarlo/a e rispettarlo/a? Non deridere in pubblico il tuo coniuge! Se non puoi lodarlo, allora resta in silenzio! È molto meglio, però, lodare quello per cui può essere lodato e sopportare con pazienza le cose che sarebbero da criticare.

8. Gli infedeli

©adobe stock.com
©adobe stock.com

Quando parlo di infedeli non mi riferisco solo a quelli che concretizzano le infedeltà. Mi riferisco a chi non perde l’opportunità di flirtare con chiunque gli si pari davanti. A quelli che non hanno occhi solo per la propria moglie. A quelli che guardano materiale pornografico. A quelli che hanno amicizie con persone del sesso opposto alle spalle del coniuge. La fedeltà non dev’essere solo apparente. È il cuore che dev’essere fedele al nostro coniuge.

Cos’hanno in comune tutti questi nemici del matrimonio? Hanno tutti a che vedere con qualche grado di immaturità. L’amore coniugale richiede la maturità di entrambi i coniugi, e spesso ci costa maturare, per formazione o per un ambiente ostile, che include i nostri amici. Ma da questa maturità derivano moltissimi benefici! Tutta la felicità coniugale dipende dal fatto che doniamo il nostro amore in modo totale. Dobbiamo liberarci degli amici immaturi perché sono nemici dichiarati del matrimonio? Ovviamente no! Possiamo rispondere loro con carità e umorismo, come ho cercato di fare nei primi punti di questa galleria. Quanto alle cose che dipendono da noi, è ovvio che dobbiamo cambiarle! Il matrimonio è come un giardino che per dare buoni frutti dev’essere coltivato un po’ tutti i giorni. Se non lo coltiviamo, in poco tempo le erbacce crescono e si portano via tutti i frutti. Se invece ci sforziamo un po’ ogni giorno, in poco tempo riceveremo frutti più che abbondanti.

Da analizzare personalmente e poi in coppia: mi lascio influenzare da qualcuno di questi pessimi amici del matrimonio? Parlo bene del mio coniuge? Parlo bene del mio matrimonio? Sono servizievole con il mio coniuge e con i miei figli? Sono fedele dal più profondo del mio cuore?

_____

Andrés D’Angelo è argentino. Insieme alla moglie Mariana, con cui ha quattro figli, è membro del Movimento Apostolico di Schönstatt. È autore del libro Matrimonio fácil para tiempos difíciles, e attualmente dirige un programma radiofonico.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

LEGGI ANCHE:13 consigli di papa Francesco per un buon matrimonio

Tags:
famigliamaritomatrimoniomoglie
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni