Aleteia
domenica 25 Ottobre |
Santi Crispino e Crispiniano
Approfondimenti

Investire i propri soldi in modo cattolico

Looker Studio - Shutterstock

Michael Best - pubblicato il 28/09/16

Come sfruttare al meglio il vostro denaro in un modo coerente con l'insegnamento della Chiesa

In quanto cattolici, siamo chiamati ad essere buoni amministratori di tutto ciò con cui Dio ci benedice, incluse le nostre proprietà e i nostri soldi.

Se avete la fortuna di coprire le spese quotidiane, fare donazioni alla Chiesa e possedere comunque del denaro extra, allora ci sono diversi suggerimenti da seguire per chi vuole investire denaro coerentemente agli insegnamenti della Chiesa e ai valori cattolici.

I vescovi dicono la loro…

La Conferenza episcopale degli Stati Uniti (USCCB) fornisce delle linee guida per un investimento etico da parte dei cattolici. Sono sei i principi che definiscono quali tipi di investimenti vadano evitati e quali invece perseguiti. Gli investimenti dovrebbero:

  1. Proteggere la vita umana
  2. Promuovere la dignità dell’uomo
  3. Ridurre la produzione di armi
  4. Perseguire la giustizia economica
  5. Proteggere l’ambiente
  6. Incoraggiare la responsabilità sociale d’impresa

La Conferenza episcopale dichiara anche che “il settore privato dovrebbe non solo essere motore di crescita e produttività, ma anche riflettere i nostri valori e le nostre priorità, contribuendo al bene comune”.


LEGGI ANCHE: Papa Francesco: “Chiesa non ha bisogno di soldi sporchi”


Fondi comuni cattolici

Per qualsiasi investitore, uno dei modi migliori per sfruttare la potenza del mercato azionario è quello di investire in un fondo comune, che raccoglie il denaro di molti investitori per comprare azioni e titoli.

Esistono migliaia di fondi da prendere in considerazione, e l’azione di scegliere quello giusto potrebbe scoraggiare. Fortunatamente tra tutte le opzioni ve ne sono alcune che seguono le linee guida stabilite dall’USCCB. Ne segnaliamo tre che hanno un track record:

Nel rispetto delle raccomandazioni dell’UCSSB, queste tre società di fondi comuni non investono in aziende che sono in conflitto con la dottrina sociale della Chiesa, come possono essere quelle coinvolte con l’aborto o che sostengono Planned Parenthood, la ricerca sulle cellule staminali o la pornografia.

La LKCM Aquinas Catholic Equity Fund fa una prima scrematura delle aziende coinvolte in attività proibite dalla Chiesa, segnalando poi quelle che invece emergono per il loro impatto sulla società, considerando quattro aree: vita e famiglia, giustizia sociale, bilancio ambientale e pratiche del governo d’impresa. Gli investimenti nella LKCM Aquinas Catholic Equity Fund riguardano settori con marchi molto conosciuti, tra cui CVS, Dollar Tree, Goodyear Tire, Home Depot, Kohls, Oracle, Party City, Paypal e Whirlpool.

Le principali partecipazioni azionarie nella Epiphany FFV Fund includono St. Jude Medical, Express Scripts, Texas Instruments, Costco, Lowes e 3M.

L’Ave Maria Catholic Values Fund ha il più esteso track record tra tutte le opzioni di investimento cattolico. È stata lanciata nel 2001 con il sostegno di Thomas S. Monaghan, devoto cattolico e fondatore della catena di successo Domino’s Pizza.


LEGGI ANCHE: Avere molto denaro e tante cose è peccato?


Attualmente l’Ave Maria Catholic Values Fund è attiva nel settore dei beni voluttuari, dell’energia, della tutela finanziaria e sanitaria. È coinvolta con società per azioni quali St. Jude Medical, Noble Energy, HP, Liberty Interactive e Nordstroms. In base al giudizio morale del proprio comitato consultivo, il fondo esclude ogni azienda ritenuta anti-famiglia. Nel comitato vi sono personalità quali Lou Holtz (l’ex allenatore di football del Notre Dame) e l’arcivescovo Adam Joseph Maida. L’Ave Maria Catholic Values Fund non esclude però l’industria della difesa, né le aziende che vendono alcol o tabacco.

Storicamente, per quanto riguarda i rendimenti sugli investimenti, sia il LKCM Aquinas Catholic Equity Fund che l’Epiphany FFV Fund hanno avuto un tasso di rendimento annuo dell’8% negli ultimi 5 anni (fino alla fine di giugno 2016), mentre l’Ave Maria Catholic Values Fund ha avuto un tasso di rendimento del 6% da quando è stata lanciata nel 2001.

L’investimento minimo per aprire un conto con l’Ave Maria Fund e con l’Epiphany Fund è di 1000 $, mentre il LKCM Aquinas Catholic Equity Fund richiede 2000 $.

Conclusione

Non tutti gli investimenti sono adatti a qualsiasi persona in ogni fase della propria vita. Sii consapevole di ciò in cui stai investendo. Informati adeguatamente sul valore delle quote. Comprendi come investire in un fondo comune possa inserirsi nel tuo piano globale di gestione finanziaria.

Qualsiasi investimento (che sia in un fondo comune o in un titolo individuale) ha dei rischi intrinsechi. Non c’è alcuna garanzia di guadagno, soprattutto per chi cerca di agire in base alle fluttuazioni del mercato. I fondi comuni di investimento sono di solito raccomandati per chi non ha bisogno di un ritorno immediato con cui pagare le spese quotidiane. Maggiore è l’orizzonte temporale, e più probabilmente il denaro investito sarà fruttifero. Si consiglia a chi sta per andare in pensione, o a chi è già entrato in quella fase della vita, di prestare ulteriore cautela nel determinare la propria strategia di investimento, riducendo la quantità di azioni e di fondi comuni.

Il profitto è una parte fondamentale del mondo finanziario, nonché una funzione necessaria dei mercati. Detto ciò, è buono ricordare la saggezza di Ebrei 13:5 sull’amore per il denaro:

“La vostra condotta sia senza avarizia; accontentatevi di quello che avete, perché Dio stesso ha detto: Non ti lascerò e non ti abbandonerò”.

[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista]

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
denaroeticafinanza
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni