Aleteia
giovedì 22 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
News

I 7 peccati capitali delle reti sociali

MikeRenpening

Forum Libertas - pubblicato il 26/09/16

Facebook, Twitter, LinkedIn, Tinder… sono reti sociali che non servono solo a comunicare, ma anche a manifestare le debolezze umane

Vi racconto un piccolo aneddoto forse poco conosciuto. Alcuni anni fa, il fondatore di LinkedIn, Reid Hoffman, ha spiegato la sua teoria sul successo delle reti sociali: “Le reti sociali funzionano quando rappresentano uno dei sette peccati capitali”. E aggiungeva: “Zynga è la pigrizia. LinkedIn risponde all’avarizia, Facebook alla vanità”. Non credo che Hoffman scherzasse e basta.

Le reti sociali sono di fatto un vero specchio del nostro carattere, della nostra personalità, e soprattutto sono una rappresentazione reale dei nostri peccati e dei nostri difetti. È appropriato dire “Dimmi che rete sociale usi e ti dirò chi sei”.

Proviamo a stabilire una possibile associazione tra il profilo dell’utente delle reti sociali e ciascuno dei 7 peccati capitali. Sarà divertente riconoscersi in una o più di queste tipologie e fare un po’ di autocritica. Buona lettura!

1.- Pigrizia

Chi è il pigro nelle reti sociali? È l’utente che vegeta in modo indolente per varie ore al giorno nelle reti sociali, quasi in stato di evanescenza davanti allo schermo del computer. Questo è il suo concetto di riposo e relax. È sempre in ritardo con qualsiasi cosa, e spiega con ansia e irritazione che la giornata per lui è molto più complicata di quanto si possa immaginare.

A quale rete sociale potremmo associare la pigrizia? Sicuramente a Zynga, l’impresa che produce e gestisce videogiochi su Internet come Farmville e CityVille. Chi di noi, almeno una volta, non ha provato per curiosità uno di questi giochi che ti fanno vincere caramelle o frutta virtuale, che trasformano in credito per continuare a giocare per ore, abbandonati all’inerzia di un tablet sul divano?

2.- Gola

Il goloso nelle reti sociali è l’utente che, come un bambino davanti a un barattolo di marmellata, si lascia vincere dagli impulsi e non riesce a controllarsi. Non sa vincere il suo impulso irrefrenabile di afferrare ogni due minuti il cellulare per vedere se ci sono notifiche o aggiornamenti, per vedere fotografie o pubblicarle. Il risultato finale? Un terribile mal di stomaco, un’indigestione digitale, che è possibile curare solo attraverso una disintossicazione dalle reti sociali.

La gola è rappresentata sicuramente da Instagram, la rete sociale che permette agli utenti di fare foto, applicare filtri e condividere tutto anche in altre reti sociali. In teoria è divertente e non c’è niente di male, ma il problema è quando la situazione ci sfugge di mano per la tentazione di fare foto e pubblicarle a destra e a manca, spinti da un desiderio insaziabile di pubblicare immagini. È così che si genera il peccato della gola.

3.- Superbia

Chi è il superbo nelle reti sociali? Diciamolo chiaramente, è l’utente antipatico.

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
peccatireti socialisocial network
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha ...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni