Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

La madre va in overdose da eroina e la figlia di 2 anni piange disperata cercando di rianimarla

© Lisa Roe
Condividi

Una scena lacerante girata in un supermercato degli Stati Uniti

Immagini da spezzare il cuore registrano un nuovo episodio assurdo legato alla tossicodipendenza: domenica scorsa a Lawrence, nel Massachusetts (Stati Uniti), una bambina di due anni piangeva disperata cercando di rianimare la madre, che giaceva a terra in un supermercato dopo un’overdose di eroina.

La piccola tira la mano della madre, di 36 anni, nel corridoio del reparto giocattoli, si avvicina al volto della donna per cercare di alzarle la testa e le dà perfino dei colpetti nel tentativo di svegliarla.

Il video è stato girato da un cliente del supermercato che ha chiamato i soccorsi. La Polizia di Lawrence lo ha diffuso per aumentare la consapevolezza del pubblico su ciò che “può fare a una persona la devastante realtà della tossicodipendenza ”.

ATTENZIONE: immagini forti

Molti internauti hanno criticato l’inattività delle persone che hanno assistito alla scena e non hanno aiutato la madre della bambina fino a quando non è apparso un altro ragazzo che la conosceva, poco prima dell’arrivo dei soccorsi.

La donna è stata portata in ospedale e rianimata. Le autorità hanno trovato dei sacchetti di plastica contenenti la droga all’interno della sua borsa. Dovrà rispondere per negligenza nella cura della figlia, che ora è sotto custodia legale.

Epidemia drammatica

All’inizio del mese, la Polizia di East Liverpool, nell’Ohio (Stati Uniti), ha pubblicato delle fotografie forti in cui si vede una coppia in stato di incoscienza dopo un’overdose di eroina (il video è disponibile su YouTube). I due sono seduti sui posti anteriori di una macchina, mentre un bambino di 4 anni testimonia la scena dal sedile posteriore.

“Nutriamo la speranza che questa storia convinca altri tossicodipendenti a pensarci due volte prima di usare questo veleno quando ha un bambino affidato alle proprie cure”, ha affermato la Polizia.

È la stessa intenzione di Aleteia nel divulgare queste storie terribili, che in genere nessuno vuole condividere. Ma è proprio per questo che devono essere diffuse. Ci sono casi in cui la realtà dev’essere gettata in faccia a chi si rifiuta di affrontarla. E queste immagini ci gettano in faccia la realtà devastante delle droghe.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni