Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Donna cristiana commuove la Libia scrivendo agli assassini del marito

Condividi

Dio e i suoi misteri che possono travolgere o promuovere una nuova comprensione della vita

Quando si sono trasferiti in Libia come missionari conoscevano i pericoli che stavano correndo. Nonostante i bombardamenti che distruggevano il Paese davanti ai loro occhi, Anita e Ronnie Smith hanno deciso di continuare a vivere in quella terra, aggrappandosi alla forza della loro fede.

In fondo è stato per fede che sono andati a vivere in Libia, attirati da una chiamata a “mostrare al popolo libico l’amore e il perdono di Dio”, ha raccontato Anita.

libia2

Dopo più di un anno di lavoro come professore, Ronnie è stato ucciso a colpi di arma da fuoco da alcuni sconosciuti che gli hanno sparato da un veicolo lanciato ad alta velocità. È morto sul colpo.

Anche se devastata, come il figlio della coppia, Anita ha risposto agli assassini del marito in modo sorprendente, indirizzando una lettera aperta a loro e al popolo libico. Ne riportiamo il testo.

* * *

“Agli assassini di Ronnie:

Vi amo e vi perdono.

Come potrei non amarvi e non perdonarvi? Gesù ci ha insegnato ad amare i nostri nemici – non a ucciderli, né a cercare vendetta. Gesù ha sacrificato la propria vita per amore nei confronti delle stesse persone che lo hanno ucciso, così come per noi oggi. La morte e la resurrezione di Gesù hanno aperto le porte alla possibilità di farci prendere la retta via che porta a Dio, con pace e perdono.

È stato per questo atto di Gesù che Ronnie ora è con Lui in Paradiso. Gesù non è venuto solo per portarci in Paradiso al momento della nostra morte, ma anche per portarci la pace e la guarigione mentre siamo ancora su questa terra. Ronnie, ti ho amato perché Dio ti ama. Ronnie, ti ho amato perché Dio ti ha amato – non tanto perché fossi grande, ma perché è Dio che è grande.

Ai libici:

Ho sempre sperato che Dio ci desse un buon cuore per amarvi, ma non mi sarei mai aspettata che voi ci amaste tanto. Siamo venuti a benedirvi, ma il Signore ci ha benedetti molto di più. Grazie. Grazie per il vostro sostegno e per il vostro amore per Ronnie, per nostro figlio Oseias e per me. Dalla morte di Ronnie, il mio amore per voi è aumentato in un modo che non avrei mai immaginato. Oggi più che mai mi sento vicina a voi.

Sento le persone parlare con odio, rabbia e colpa della morte di Ronnie, ma non è questo che Ronnie avrebbe voluto. Avrebbe voluto che la sua morte fosse un’opportunità per mostrarci reciprocamente amore e perdono, perché è questo che Dio ci ha mostrato”.

libia3

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.