Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Luglio |
Santa Marta di Betania
home iconStorie
line break icon

Donna cristiana commuove la Libia scrivendo agli assassini del marito

Aleteia - pubblicato il 20/09/16

Dio e i suoi misteri che possono travolgere o promuovere una nuova comprensione della vita

Quando si sono trasferiti in Libia come missionari conoscevano i pericoli che stavano correndo. Nonostante i bombardamenti che distruggevano il Paese davanti ai loro occhi, Anita e Ronnie Smith hanno deciso di continuare a vivere in quella terra, aggrappandosi alla forza della loro fede.

In fondo è stato per fede che sono andati a vivere in Libia, attirati da una chiamata a “mostrare al popolo libico l’amore e il perdono di Dio”, ha raccontato Anita.

libia2

Dopo più di un anno di lavoro come professore, Ronnie è stato ucciso a colpi di arma da fuoco da alcuni sconosciuti che gli hanno sparato da un veicolo lanciato ad alta velocità. È morto sul colpo.

Anche se devastata, come il figlio della coppia, Anita ha risposto agli assassini del marito in modo sorprendente, indirizzando una lettera aperta a loro e al popolo libico. Ne riportiamo il testo.

* * *

“Agli assassini di Ronnie: Vi amo e vi perdono. Come potrei non amarvi e non perdonarvi? Gesù ci ha insegnato ad amare i nostri nemici – non a ucciderli, né a cercare vendetta. Gesù ha sacrificato la propria vita per amore nei confronti delle stesse persone che lo hanno ucciso, così come per noi oggi. La morte e la resurrezione di Gesù hanno aperto le porte alla possibilità di farci prendere la retta via che porta a Dio, con pace e perdono. È stato per questo atto di Gesù che Ronnie ora è con Lui in Paradiso. Gesù non è venuto solo per portarci in Paradiso al momento della nostra morte, ma anche per portarci la pace e la guarigione mentre siamo ancora su questa terra. Ronnie, ti ho amato perché Dio ti ama. Ronnie, ti ho amato perché Dio ti ha amato – non tanto perché fossi grande, ma perché è Dio che è grande. Ai libici: Ho sempre sperato che Dio ci desse un buon cuore per amarvi, ma non mi sarei mai aspettata che voi ci amaste tanto. Siamo venuti a benedirvi, ma il Signore ci ha benedetti molto di più. Grazie. Grazie per il vostro sostegno e per il vostro amore per Ronnie, per nostro figlio Oseias e per me. Dalla morte di Ronnie, il mio amore per voi è aumentato in un modo che non avrei mai immaginato. Oggi più che mai mi sento vicina a voi. Sento le persone parlare con odio, rabbia e colpa della morte di Ronnie, ma non è questo che Ronnie avrebbe voluto. Avrebbe voluto che la sua morte fosse un’opportunità per mostrarci reciprocamente amore e perdono, perché è questo che Dio ci ha mostrato”.
libia3

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
libiapersecuzione cristiani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni