Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Perché morire il venerdì prima delle 23.59 (se è possibile)?

©Corinne SIMON/CIRIC
2006: Les filles de la charité, à la chapelle de la médaille miraculeuse, à Paris.
Condividi

Rosari, scapolari… breve storia di questi oggetti di devozione

Ci richiedono tempo, dedizione e forse non si combinano perfettamente con i nostri vestiti, ma come non consacrarci a loro se ci permettono di ammirare la Madonna e il Suo Figlio divino fino alla fine dei tempi?

Perché la Santissima Vergine ottiene tutto da Dio: la medaglia miracolosa

Il 27 novembre 1830, Caterina Labouré, religiosa delle Figlie della Carità al numero 140 di rue du Bac, a Parigi, vide la Madonna, che le apparve mentre era in preghiera. La Vergine si trovava in piedi davanti a una figura ovale, calpestava un serpente e portava anelli di vari colori dai quali partivano raggi di luce. Intorno a lei sgorgavano le parole “O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te”. La Madonna disse: “È l’immagine delle grazie che distribuisco a chi me le chiede”, e per spiegare gli anelli dai quali non uscivano raggi aggiunse: “È l’immagine delle grazie che hanno dimenticato di chiedermi”. L’immagine sembrò poi girarsi, mostrando quello che ora è il retro della medaglia: circondata da dodici stelle, una grande M, iniziale di Maria, coronata con la Croce. Sotto, due cuori: quello di Gesù, coronato di spine, e quello di Maria, trafitto da una spada. Caterina ascoltò poi la richiesta della Santa Madre di Dio di portare le immagini al suo confessore perché le coniasse in una medaglia: “Tutte le persone che la porteranno riceveranno grandi grazie”.

La richiesta venne approvata dall’arcivescovo di Parigi, e la medaglia divenne presto estremamente popolare. Questo felice episodio che onora la città di Parigi esortò papa Pio IX a proclamare l’8 dicembre 1854 il dogma dell’Immacolata Concezione. Riesumato nel 1933, il corpo incorrotto di Santa Caterina Labouré giace ora in un reliquiario sull’altare della cappella di Nostra Signora della Medaglia Miracolosa, a fianco del corpo di Santa Luisa di Marillac, anch’esso incorrotto.

Per morire in stato di grazia e andare in Cielo, a partire dal sabato: lo scapolare di Nostra Signora del Monte Carmelo

La parola scapolare viene dal latino scapula, spalla. La Santissima Vergine è la Madre di tutti i cristiani, e il compito principale di una madre non è forse quello di proteggere le spalle dei figli?

LEGGI ANCHE: Cosa significa lo scapolare? È solo una moda?

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni