Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
San Giuseppe da Copertino
home iconChiesa
line break icon

San Longino, la lancia che ferì Cristo e il potere di Hitler

Emanuele Iannone -CC / Bundesarchiv-CC

Maria Paola Daud - Aleteia - pubblicato il 09/09/16

Secondo la tradizione, il centurione Longino fu colui che trafisse il corpo di Gesù, e alla sua lancia si attribuivano poteri miracolosi

Il centurione Caio Cassio Longino, che era alla guida dei soldati romani al momento della crocifissione di Gesù sul Golgota, è secondo alcune tradizioni cristiane colui che trafisse il costato di Cristo con una lancia, nota come “la Santa Lancia”.

899px-fra_angelico_027

Il centurione soffriva di un’infezione agli occhi che gli impediva di vedere bene e lo aveva reso quasi cieco. Quando trafisse il costato di Gesù, un fiume di sangue e acqua gli bagnò il viso e guarì la sua infezione. In seguito si convertì e venne martirizzato. Viene anche identificato con il centurione che davanti alla morte di Gesù esclamò “Davvero costui era il Figlio di Dio!”

591px-0_statue_de_saint_longin_par_gian_lorenzo_bernini_-_basilique_st-pierre_-_vatican

Ma dove si trova la lancia?

Ci sono vari luoghi in cui si crede che si trovi la lancia di Longino. Alla fine del VI secolo veniva venerata a Gerusalemme una lancia che avrebbe trafitto il corpo del Nostro Salvatore, e la presenza di questa importante reliquia è testimoniata già un secolo prima da Cassiodoro e in seguito da Gregorio di Tours.

Nel 615 Gerusalemme venne conquistata da un tenente del re persiano Cosroe. Le sacre reliquie della Passione caddero in mano ai pagani, e la punta della Lancia, che era spezzata, venne donata nello stesso anno a Niceta, che la portò a Costantinopoli e la depositò nella chiesa di Santa Sofia.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
adolf hitlercrocifissionepassione di cristoreliquie

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
3
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni