Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Papa Pio XII, eroe nella lotta contro Hitler

Jared Enos-cc
Condividi

Un documentario del National Geographic Channel analizza il piano vaticano per uccidere il dittatore

Le scene iniziali di Pope vs. Hitler, un nuovo docudramma del National Geographic Channel, giustappone due giovani cattolici che ricevono i sacramenti nell’Europa precedente la I Guerra Mondiale. Il giovane Adolf Hitler è ritratto come disinteressato e risentito mentre il vescovo lo conferma, mentre Eugenio Pacelli riceve il sacramento durante un rito d’ordinazione.

Anche se l’attore che interpreta Hitler potrebbe essere quasi scambiato per un adolescente qualsiasi, ci si chiede quali forze abbiano trasformato questo giovane cattolico austriaco in uno dei più grandi mostri della storia, un uomo che ha giurato di “schiacciare la Chiesa come si fa con un rospo”.

Per le due ore successive, lo scrittore e regista Chris Cassel conduce il pubblico in una corsa selvaggia tra la Germania di Hitler e la Roma di Pacelli, esaminando una parte della storia della II Guerra Mondiale finora nascosta: il fatto che Pacelli, come papa Pio XII, fosse profondamente coinvolto in un piano per assassinare Adolf Hitler quando era ormai chiaro che il “tirannicidio” avrebbe potuto evitare l’Olocausto e la distruzione dell’Europa.

La cosa è rimasta nascosta fino a quando lo storico Mark Riebling ha avanzato la tesi nel suo libro del 2015 Church of Spies. Il libro di Riebling, frutto di 18 anni di ricerche, ha ispirato lo speciale del National Geographic, ha reso noto Cassel giovedì a New York. Il docudramma verrà trasmesso sabato.

Il pubblico non troverà una critica nei confronti di Pio XII, come si è invece visto in varie altre opere degli ultimi 50 anni, che hanno mostrato il papa del tempo di guerra come un simpatizzante nazista nella peggiore delle ipotesi o un debole acquiescente che rimase in silenzio di fronte alla persecuzione degli ebrei.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.