Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconApprofondimenti
line break icon

Ora capisco perché Madre Teresa ha scelto Calcutta

KOLKATA,INDIA SEPT 1: Images from ST. TERESAíS CHURCH, Moulali. This was the Parish where Mother Teresa was stationed and began her first medical dispencery. Mother Teresa taught at the Parish School in the late 1920's into the Middle of 1930. History St. Teresa of Avilaís Chapel was built in 1889. The foundation stone of the present church was laid on the 28th December 1895. the Church was blessed by Msgr. Goethals on 22nd April 1897. The parish was canonically established on 25th April 1897. The church was renovated and made two double storied church on 22nd April 1997.

Jeffrey Bruno - Aleteia - pubblicato il 02/09/16

Il nostro Jeffrey Bruno è andato in India per conoscere meglio ciò su cui si basava la fede della santa

Se Cristo è presente tra i poveri, allora Calcutta deve essere il cuore di Cristo.

È impossibile ignorare la sofferenza nelle strade, tra la polvere, il rumore e lo smog della città.

Ho voluto fare questo viaggio per comprendere meglio la fede di Madre Teresa. Una delle prime domande che mi sono posto alla partenza è stata: “Perché Calcutta?” Ora che sono qui, la mia domanda ha avuto una risposta.

Arrivò qui verso la fine degli anni ’20, come novizia nelle Suore di Loreto, per insegnare e ministrare alla Scuola di Santa Teresa. Fu il suo primo contatto con quella povertà estrema che esiste ancora oggi. Quando ha ricevuto la “chiamata nella chiamata” tornò alla S. Teresa per iniziare la sua prima scuola nello slum di Motijhil. Ed è qui che ebbe il suo primo dispensario, su una scala.


Le scale su cui Madre Teresa si sedeva per distribuire medicine a chi ne aveva bisogno.
Le scale su cui Madre Teresa si sedeva per distribuire medicine a chi ne aveva bisogno

Dignità. Che cos’è la dignità? Beh, secondo gli standard della nostra società la dignità si basa sulla posizione sociale, sull’aspetto, sulla macchina che si ha o sul conto in banca. Ma la realtà è che la vera dignità viene dal fatto che Dio abbia ritenuto opportuno soffiare un alito di vita nei nostri polmoni e dare forma alla nostra anima. Non c’è dignità più grande di questa.

E Madre Teresa lo sapeva bene, trasformando la sua conoscenza in opere pratiche. Iniziando dal rispetto mostrato verso i poveri, i malati terminali, i bambini non nati e gli emarginati. Sapeva che tutte queste persone meritano il rispetto che è proprio di qualsiasi essere umano, perché siamo tutti figli di Dio.

Students of the St Teresa School (now co-ed).
È interessante scoprire quali siano le persone che Dio ha scelto per insegnarci queste cose. Sì, è interessante, ma non ci deve sorprendere. Fermiamoci un attimo e riflettiamoci su: una donna minuta della Macedonia, dicendo ‘sì’ a Dio, ha portato un fiume di grazia, di amore e di misericordia. E non l’ha portato soltanto a Calcutta, in Africa o nel Bronx, ma al mondo intero. L’ha fatto una persona sola.Che cosa aveva dunque che ha reso possibile tutto ciò? Penso che sia semplicemente il fatto di aver detto ‘sì’ alla volontà di Cristo.“Nostro Signore vuole che io sia una suora libera e coperta con la povertà della Croce. Oggi ho imparato una lezione importante: la povertà dei poveri deve essere così pesante per loro. Ero in cerca di una casa a ho camminato tantissimo, al punto da provare dolore alle braccia e alle gambe. E ho pensato al dolore che provano loro, nel corpo e nell’anima, mentre cercando una casa, del cibo, la salute. Poi la comodità di Loreto è venuta a tentarmi. ‘Devi solo dire una parola, e tutto sarà nuovamente tuo’, continuava a dirmi il Tentatore… Per mia libera scelta, Dio mio, e per amore nei tuoi confronti, io desidero rimanere qui e fare ogni qualsiasi cosa sia nella tua Santa volontà per me. Non ho permesso neanche ad una sola lacrima di scendere giù”.
Images from Saint Teresa School
Madre Teresa ha abbandonato se stessa e la sua comodità per servire il Cuore di Cristo. Mi chiedo cosa potrebbe succedere se tutti agissimo in questo modo…

Sin dall’inizio di questo viaggio, ho tentato di comprendere come poter conoscere la volontà di Dio per ognuno di noi. Ho imparato che il primo passo è restare vicini a Lui. Oggi ho imparato che una volta arrivati al punto di riuscire ad ascoltarlo, dobbiamo avere la fede e il coraggio per accettare la Sua volontà per noi. Guardate un po’ quali sono i risultati!

C’era una volta una giovane ragazza di Nazareth che ha detto, anch’ella, “Sì” a Dio…

All’inizio di quest’anno ho avuto il privilegio di coprire il funerale di Madre Angelica. Riflettendoci ci sono diversi parallelismi tra le vite di queste due suore: si sono entrambe sforzate di conoscere Dio, entrambe hanno abbandonato la propria volontà per abbracciare la volontà di Dio, entrambe erano impreparate e inadeguate alla sfida che è stata loro affidata, entrambe hanno iniziato la propria opera senza alcun soldo… ed erano entrambe basse (non che le persone alte non possano essere sante… forse dobbiamo soltanto provare un po’ di più!).

L’una ha cercato di servire Cristo tra coloro che erano più poveri da un punto di vista materiale; l’altra ha servito Lui tra i più poveri da un punto di vista spirituale: noi che viviamo in Occidente.

Image from St. Theresa Church, Moulali. This was the Parish where Mother Teresa was stationed and began her first medical dispencery. Mother Teresa taught at the Parish School in the late 1920's into the Middle of 1930. History St. Teresa of Avila’s Chapel was built in 1889. The foundation stone of the present church was laid on the 28th December 1895. the Church was blessed by Msgr. Goethals on 22nd April 1897. The parish was canonically established on 25th April 1897. The church was renovated and made two double storied church on 22nd April 1997.Si avvicina il giorno in cui Beata Madre Teresa verrà dichiarata Santa. Prendiamoci qualche minuto per pensare a cosa poter fare per avvicinarci a Cristo, per sentire il suo Cuore… e pregare affinché possiamo ricevere la grazia di dire “Sì” alla Sua volontà. Chissà, forse potresti essere tu la prossima persona che cambierà il mondo.Dio chiama ognuno di noi ad essere santo… non pensi sia ora di iniziare ad esserlo?

[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista]

Tags:
indiamadre angelicasanta teresa di calcutta
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni