Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconStile di vita
line break icon

40 consigli (saggi ma onesti) da parte di genitori esperti

Evgenij Yulkin | Stocksy United

Caryn Rivadeneira - For Her - pubblicato il 31/08/16

Non paragonarti agli altri genitori, e non paragonare il tuo bambino ad altri bambini. Tu e il tuo piccolo siete unici, e unica è la situazione che state vivendo.

I dottori sono preparati e hanno studiato tanto. Ma a volte mamma e papà ne sanno di più.

Non prendere tutto ciò che leggi come oro colato, e dà retta al tuo istinto e a tuo figlio più di tutto ciò che dicono gli altri. I genitori che amano i propri figli fanno ciò che è meglio per loro e i loro piccoli, alla fine. Anche se è ovvio che lungo la strada si possono commettere tanti errori. Quando ti rendi conto di aver fatto qualche casino (hai detto o fatto qualcosa che ha ferito il tuo bambino o che ha complicato qualche situazione), ricordati che una parte importante del tuo compito è di essere un esempio su come gestire delle relazioni sane. Ogni bambino ha bisogno di imparare che nessuno è perfetto, come chiedere scusa, come perdonare, che la vita va avanti e che è possibile recuperare ai propri errori anche quando tutto sembra compromesso.

Non perdere tempo a leggere libri su come crescere i figli: rischieresti di impantanarti nella preoccupazione di fare le cose in modo appropriato, e di perderti le piccole gioie di una fase della vita che passa con una rapidità sconvolgente. I tuoi figli staranno bene e saranno ciò che saranno, non c’è libro che tenga.

Conosci te stessa e non paragonare i tuoi desideri e bisogni a quelli delle tue amiche! Mi rendo conto adesso, con il senno di poi, che avrei avuto bisogno di più sonno, di più tempo con me stessa e di più tolleranza verso il disordine che regnava in casa.

Non giudicare né correggere le altre mamme quando fanno qualcosa in modo diverso. Siamo tutte sulla stessa barca e cerchiamo di fare del nostro meglio.

Hai bisogno di un villaggio che ti supporti, non puoi fare tutto da sola!


LEGGI ANCHE: Le 7 frasi che distruggono i figli


Il tuo matrimonio deve restare la priorità

Siate una squadra. L’opinione di tuo marito su come crescere i figli è l’unica che conta davvero, oltre alla tua. Voi due conoscete il bambino meglio di chiunque altro. Ringrazia chi ti dice che stai sbagliando qualcosa (oppure ignoralo o ancora digliene quattro, quello che è meglio per te). Ma non permettere a queste persone.

Non perdete di vista il vostro matrimonio per essere genitori! Deve restare una priorità, o si perderà strada facendo.

Andate ad un appuntamento! Non dimenticare che la ragione per cui avete dei bambini è che vi amate l’uno con l’altra, e che l’amore richiede del lavoro. Continuate a scoprirvi a vicenda, ogni settimana: andate a cena fuori, state a casa e godetevi un bicchiere di vino oppure fate una passeggiata romantica. Fate tutto ciò che serve per avere almeno un momento in cui siete “voi due soli”.

Dà valore al riposo

Goditi ogni giorno. Le giornate sono lunghe, ma gli anni volano alla velocità della luce. Trova qualcosa di buono in ogni singolo giorno che passa. Fa tante fotografie e video, e scrivi da qualche parte le cose carine che dice tuo figlio. Ti ringrazierai, nel tempo. E anche tuo figlio potrebbe farlo.

Assicurati di avere un po’ di vino in cantina: non importa quanto teneri e adorabili siano i tuoi figli, a volte avrai semplicemente bisogno di una sera con un calice di buon vino rosso.

Trova qualcuno di tua fiducia che possa venire a dare un’occhiata al piccolo se (quando) dovessi arrivare al punto in cui… proprio non ce la fai più. Nel frattempo potrai schiacciare un pisolino, andare in giro, fare shopping o fare due passi. Ci siamo passate tutte. Non c’è niente di male nel prendersi una pausa, anzi, fa bene! Non sentirti in colpa se hai bisogno di un po’ di tempo per te stessa. La vita da neo-genitore è stancante e inquietante, a volte, proprio come altre volte è entusiasmante e divertente.

Una dipendente dell’unità di terapia intensive neonatale mi ha detto qualcosa che mi ha colpito molto: “Guarda, il mio lavoro è di prepararti a ciò che significa davvero essere genitori. Non voglio girarci attorno e dirti che le cose sono semplici. Sarai più stanca di quanto tu non sia mai stata. Sarai così stanca che ti sentirai male. E starai così male che piangerai. Sarai sempre più stanca, più di quanto tu pensi sia possibile. Ma sopravviverai. E ne varrà la pena. Non importa quante bottiglie dovrai lavare o quanti giocattoli dovrai raccogliere. Quando il bambino dorme, dormi anche tu. Ogni singola volta”.

Se sei troppo stanca o se il bambino ha pianto per ore e non ce la fai più, mettilo nella culla o nel box e va via. Mettiti delle cuffie. Prenditi 15 minuti per stenderti, sederti, pregare o piangere e poi torna dal tuo bambino. È meglio allontanarsi per qualche minuto piuttosto che scoppiare. Il bambino starà bene, per qualche minuto. Davvero.

Sii forte. Ci saranno volte in cui vorrai vendere i vostri figli e uccidere tuo marito. Non ti preoccupare, si daranno una regolata prima che ciò accada. I bambini sono una gioia e un peso. Il tutto avvolto da un po’ di ansia. Non è necessario amare ogni singolo istante, e un giorno ti dimenticherai dei momenti negativi. Ma i momenti meravigliosi saranno con te per sempre.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
educazionefamigliafigligenitori
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni