Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 28 Febbraio |
Sant'Auguste Chapdelaine
home iconSpiritualità
line break icon

Perché cercare la gratificazione è la radice del male

somchaij/Shutterstock

don Fabrizio Centofanti - pubblicato il 30/08/16

A un certo punto della mia esistenza mi sono chiesto da dove provenisse la tristezza che sentivo dentro. Arrivava così, all’improvviso, e sembrava un’idrovora che ingoiasse la mia vita. Pareva invincibile: una specie di demone che si impadroniva del cuore e lo teneva in pugno.

Poi ho chiesto a Gesù. Gli ho detto: cos’è, Gesù, questo stato devastante, di fronte al quale non c’è contromisura né difesa che tenga? Ho lasciato che la risposta emergesse dal profondo, ed è arrivata.

Ho capito che la tristezza prendeva il sopravvento quando ero incompreso, contraddetto, rifiutato. Tutto crollava, in quei momenti, senza che potessi farci nulla. Il problema era la ricerca di gratificazione: se tutto andava bene, provavo una sensazione di benessere; ma in presenza di delusioni e fallimenti, l’idrovora tornava a macinare.

Cercare la gratificazione è la radice del male. L’unica risposta ai nostri desideri piùprofondi può venire da Dio, che è amore vero. Solo da Lui posso aspettarmi di non essere tradito, ingannato, abbandonato. Solo Gesù è disponibile a spiegare e ad aspettare. Lui solo può insegnarmi che “c’è più gioia nel dare che nel ricevere” (Atti 20,35).

Oggi, appena arriva l’idrovora della tristezza, mi chiedo: che gratificazione sto cercando? Quali attese sbagliate si sono impadronite del mio cuore? Così l’incubo di un tempo è diventato un modo di pensare a Dio, di chiedere a Gesù di gratificarmi di nuovo col suo amore, di insegnarmi a donare con gioia.

Tags:
spiritualitàtristezza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
4
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
5
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
6
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni