Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Gennaio |
Santi Mario e Famiglia
home iconStile di vita
line break icon

Quello che la gente non vi dice sulla pianificazione familiare naturale

Shutterstock / AstroStar

Il Blog di Emma y Didier - pubblicato il 24/08/16

Che una coppia voglia avere 10 figli o che stia semplicemente cercando di rimandare una gravidanza (per varie situazioni fisiche, emotive o economiche), da donna mi considero al 100% favorevole alla PFN.

Sono davvero scioccata dal fatto che molte donne non approfondiscono il tema a dovere. Invece di scoprire la bellezza e la magia dei nostri corpi (sia quando siamo più fertili che quando non lo siamo, a causa dei cambi di umore, della sindrome pre-mestruale, etc.) la maggior parte delle “lezioni di educazione sessuale” e quasi tutte le ostetrici e le ginecologhe si limitano a suggerirci di assumere un farmaco che neutralizzi la fertilità femminile. “Un machismosubdolo”, ho letto da qualche parte… Ed è una frase su cui sto tutt’ora meditando.

Oltre al fatto biologico che la PFN è completamente priva di sostanze chimiche (ammettiamolo, molti degli altri metodi sono fortemente legati ad agenti cancerogeni del gruppo 1, nonché ad ictus, coaguli di sangue, scegliere per la PFN mi ha aiutato a comprendere – da donna – il mio corpo (che pensavo di conoscere, per rendermi poi conto di sbagliarmi). E ha rafforzato, sia in Didier che in me, l’amore che proviamo per l’altro. Ha reso più solida la devozione e l’apprezzamento reciproco (soprattutto durante i miei momenti pazzi del mese).


LEGGI ANCHE: Come ci ha cambiati passare alla pianificazione familiare naturale


Ho già detto che amo tantissimo mio marito e gli sono grata perché si prende cura di me, mi rispetta e mi aspetta?

Abbiamo partecipato al nostro primo incontro sulla PFN (apprendimento del modello Creighton) sette mesi prima delle nozze.

Insieme a noi c’era anche una coppia di amici. Usciti dal primo incontro ne siamo rimasti tutti molto affascinati, è come se ci si fosse aperto davanti agli occhi un nuovo mondo.

Ho imparato più cose sul mio corpo in quell’incontro che in più di 20 anni. La PFN è più del mero calcolo delle date (come molti pensano, sbagliando): è un percorso alla scoperta di sé, fatto di affetto, sessualità e responsabilità.

Non sapevo inoltre che una donna potesse percepire la sua ovulazione, capire se si trovi in un periodo di infertilità, se soffra della sindrome dell’ovaio policistico, se abbia livelli alti o bassi di estrogeni o progesteroni, se soffra di endometriosi e molte altre cose. Se non fosse per la PFN – applicando semplicemente una sana attenzione ai segnali (bioindicatori) del corpo – difficilmente potrei sapere tutte queste cose.


LEGGI ANCHE: La sessualità nel matrimonio cristiano è meravigliosa


Tantissime donne che pensavano di essere sterili si sono rese conto – dopo aver esaminato correttamente il proprio ciclo – che nei loro corpi non c’era nulla che non andasse. Semplicemente non sapevano quale fosse il momento opportuno per provare ad avere un figlio, non sfruttando la finestra di fertilità.

Non sapevano che durante i giorni fertili il corpo della donne produce un tipo diverso di muco cervicale (bioindicatore) che, come si può vedere al microscopio, permette agli spermatozoi di muoversi con rapidità e velocità e fertilizzare l’ovulo.

Invece nei giorni “secchi”, in cui il muco prodotto è poco o nullo, al microscopio si può notare come un muro che manda un chiaro segnale agli spermatozoi: “divieto di accesso”.

Ogni lezione ci ha lasciati più sorpresi e meravigliati per come Dio abbia creato i nostri corpi in modo così perfetto e complementare.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
amoreanticoncezionalimatrimoniopianificazione familiare naturalesesso
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
2
LEANDRO LOREDO
Esteban Pittaro
Morire con un sorriso, seminando santità anche in ospedale
3
Gelsomino Del Guercio
Il viaggio nell’Aldilà di Gloria Polo: Gesù mi ha mostrato il “Li...
4
PIENIĄDZE ZA MSZĘ
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Stipendio dei preti, quanto guadagnano? Quei ...
5
Papa Giovanni Paolo II
Philip Kosloski
La formula di San Giovanni Paolo II per sconfiggere il male nel m...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha mai fallito
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni