Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 06 Maggio |
San Nunzio Sulprizio
home iconNews
line break icon

Il Comitato Olimpico Internazionale pensa a un “richiamo educativo” per Neymar dopo questo gesto

Public Domain

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 23/08/16

Il capitano della nazionale brasiliana, dopo l'oro alle Olimpiadi, ha indossato una fascia per esprimere la sua fede in Cristo

Neymar, il campione della nazionale brasiliana di calcio è tornato a indossare una fascia con una dedica a Gesù. Lo ha fatto dopo la vittoria della medaglia d’oro alle Olimpiadi in Brasile, dopo le polemiche del gennaio scorso, quando la Fifa oscurò la scritta dedicata a Gesù nelle foto scattate in occasione della consegna del Pallone d’oro (Today.it, 21 agosto).

LE DITA AL CIELO

Questa volta, nella foto postata sul suo profilo Instagram, l’asso brasiliano ha cinto la sua fronte con la stessa fascia, per ribadire la sua profonda religiosità (è un Atleta di Cristo, cristiano evangelico), ringraziando il cielo per il titolo vinto, accompagnando l’immagine con la frase: “toda honra e toda glória” (ogni onore e ogni gloria)

A ti, toda honra e toda glória 🙏🏽🏅

Una foto pubblicata da Nj 🇧🇷 👻 neymarjr (@neymarjr) in data:

LA FASCIA IN CHAMPIONS

Anche in occasione della finale di Champions League, la massima competizione calcistica in Europa, che a giugno 2016 ha visto trionfare il suo Barcellona, il campione brasiliano sfoderò senza “intoppi” il suo attaccamento alla figura di Gesù. Durante la premiazione e gli usuali festeggiamenti ha indossato sulla fronte una striscia con la scritta: “100% JESUS”.

LA GAFFE FIFA

Immagini che in parte cancellano la grave censura della Fifa a gennaio 2016 (Sport Mediaset, 16 gennaio 2015) quando durante l’assegnazione del Pallone del D’Oro, fu mandato in onda un video in cui il brasiliano – come sempre in questi casi – aveva una vistosa fascia sulla fronte con la scritta “100% JESUS”. Ma gli spettatori di tutto il mondo nella clip della Fifa hanno visto un’altra immagine, ovvero una fascia bianca senza alcuna scritta, abilmente cancellata con un programma di grafica professionale.

C_29_articolo_1086912_lstParagrafi_paragrafo_0_upiImgParFull (1)

CIO ALLA RISCOSSA

Tuttavia, come riportato nel giornale brasiliano “O Estado de S. Paulo”, il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) starebbe considerando l’ipotesi di inviare una lettera di protesta alla Nazionale brasiliana che ha partecipato a Rio 2016 proprio per il gesto di Neymar.

Il regolamento del CIO impedisce, negli eventi organizzati dal Comitato stesso, ogni manifestazione di tipo religioso, commerciale o politico. In questo caso specifico le autorità hanno interpretato la fascia come un ornamento personale di Neymar e non dovrebbero esserci sanzioni. Quello del CIO sarebbe dunque un “richiamo educativo” per esortare ad evitare tali gesti in futuro.

Il Comitato Olimpico Internazionale, all’inizio dei Giochi di Rio, ha vietato anche esternazioni di tipo politico. Uno spettatore è stato cacciato dagli spalti durante la gara di tiro con l’arco perché portava un cartello con la frase “Fuori Temer” (in riferimento all’attuale presidente del Brasile). Le autorità hanno tuttavia poi deciso di lasciar correre, sostenendo che queste manifestazioni facciano parte del l’esercizio della libertà di espressione.

A tal proposito, il sacerdote cattolico Augusto Bezerra ha commentato scherzosamente su Facebook:

“Che dire sulla protesta del CIO in merito alla fascia di Neymar che dice ‘100% Jesus’… Il CIO ci prova, ma è Gesù a vincere. Non capiscono ancora che Gesù è l’unico rimasto imbattuto in tutta la Storia. È Lui il vero vincitore. Ha fatto un ‘ippon’ al diavolo, poi una goleada all’inferno, ha saltato gli ostacoli della schiavitù e ci ha salvati, gettando nell’oblio il peso del peccato. No, non ha nuotato, ma ha camminato sulle acque. E ha vinto la gara che nessuno è mai riuscito a vincere: quella contro la morte. E vive, da allora, imbattuto! L’oro è di Cristo! “.
Tags:
fedefede e sportsport
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
2
Gaudium Press
Sapevi che la fede nuziale può avere la forza di un esorcismo?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Best of Web
Muore per 20 minuti, si sveglia all’improvviso e racconta d...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
7
VANESSA INCONTRADA
Gelsomino Del Guercio
Vanessa Incontrada: ho scelto di battezzarmi a 30 anni per ritrov...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni