Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Boscardin
vaticano notizie

Francesco: si è perdonati per perdonare

Vatican Insider - pubblicato il 22/08/16

«Partendo dalla consapevolezza che si è perdonati per perdonare, occorre essere testimoni di misericordia in ogni ambiente, suscitando desiderio e capacità di perdono». Lo sottolinea il Papa in un messaggio alla Settimana Liturgica nazionale in corso a Gubbio. «Questo è un compito a cui tutti siamo chiamati – è l’appello di Papa Francesco -, specialmente di fronte al rancore nel quale sono rinchiuse troppe persone, le quali hanno bisogno di ritrovare la gioia della serenità interiore e il gusto della pace». 

«Si è riconciliati per riconciliare. La misericordia del Padre – si legge ancora nel messaggio del pontefice, firmato dal Segretario di Stato vaticano, cardinale Pietro Parolin, e inviato al presidente del Centro di Azione Liturgica, monsignor Claudio Maniago – non può essere rinchiusa in atteggiamenti intimistici ed autoconsolatori, perché essa si dimostra potente nel rinnovare le persone e renderle capaci di offrire agli altri l’esperienza viva dello stesso dono». 

C’è, osserva il Pontefice, «un’umanità sempre più bisognosa di compassione» e per questo anche la liturgia, a partire dal sacramento della penitenza deve essere espressione di una «chiesa in uscita». 

Francesco, a proposito dei sacramenti e del sacramento della riconciliazione in particolare, ricorda le parole del papa San Leone Magno: “Quello che era visibile [e tangibile] del nostro redentore è passato nei sacramenti”. 

«Il rito della Penitenza sacramentale va quindi percepito – sottolinea ancora Papa Francesco – come espressione di una `Chiesa in uscita´, come `porta´ non solo per ri-entrare dopo l’essersi allontanati, ma altresì `soglia´ aperta verso le varie periferie di un’umanità sempre più bisognosa di compassione. In esso, infatti, si compie l’incontro con la misericordia ricreatrice di Dio da cui escono donne e uomini nuovi per annunciare la vita buona del Vangelo attraverso un’esistenza riconciliata e riconciliatrice». 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni