Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Vaticano, muore Berardini. Servì quattro Pontefici

Condividi

Antonio Berardini, che tra il 1959 e il 1996 ha svolto il servizio come domestico di quattro Pontefici, è morto domenica scorsa, 14 agosto, all’ospedale dell’Aquila, dove era stato ricoverato per l’aggravarsi delle condizioni di salute.  

Le esequie – riferisce l’Osservatore Romano – sono state celebrate nel pomeriggio di martedì 16 agosto nella chiesa di Sant’Elpidio, frazione del comune di Pescorocchiano, in provincia di Rieti. 

Nato 82 anni fa a Marano dei Marsi in provincia dell’Aquila, nel 1959, con il pontificato di Giovanni XXIII, Berardini aveva iniziato a vivere nella Città del Vaticano, lavorando come autista all’Autoparco. Monsignor Loris Francesco Capovilla, segretario particolare di Papa Roncalli e futuro cardinale, gli aveva quindi affidato la mansione di domestico, svolta poi con dedizione e riservatezza anche accanto a Paolo VI, Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II. Nel 1996, raggiunta l’età della pensione, aveva concluso il suo servizio. 

Lascia la moglie Silvana e le figlie Anna Maria, del servizio fotografico dell’Osservatore Romano, e Giovanna. Appresa la notizia della sua morte, il decano di sala dell’anticamera pontificia, Augusto Pellegrini, e i sediari pontifici lo hanno ricordato stamani recitando il Requiem aeternam, oltre alla consueta preghiera Oremus pro pontifice, prima dell’udienza generale del mercoledì. 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni