Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Stati Uniti, Listecki: “Protestare è un diritto ma occorre disinnescare una mentalità violenta”

Condividi

«La rabbia e il dolore sono certamente comprensibili, ma la violenza non è mai giustificabile come risposta». È quanto afferma in una nota, ripresa da Radio Vaticana, monsignor Jerome Listecki, arcivescovo di Milwaukee, dopo le violente proteste scoppiate nella città degli Stati Uniti a seguito dell’uccisione di un giovane afroamericano da parte di un poliziotto.  

«La protesta è un diritto, la violenza no – sottolinea l’arcivescovo – Protestare è un diritto per ogni americano ma bruciare, sparare contro la legittima autorità e saccheggiare non lo è. Coloro che hanno commesso queste azioni hanno ferito quella comunità i cui interessi sostengono di rappresentare. Al contrario – spiega l’arcivescovo – ciò che occorre è sostenere la famiglia, rilanciare l’economia e contrastare il crimine: questa è la formula per disinnescare una mentalità violenta».  

Monsignor Listecki esorta a «risvegliare la fede in Gesù Cristo e nel Vangelo, fonte dell’unica vera trasformazione che cambia il cuore e la mente dell’umanità. Prego per le famiglie e le forze dell’ordine coinvolte negli scontri e lancio un appello per la pace nella comunità di Milwaukee e in tutto il mondo». 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni