Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’effetto Duning-Kruger, ovvero la presunzione dell’ignoranza

Condividi

Questa distorsione cognitiva comporta una scorretta interpretazione delle proprie abilità, sopravvalutando le proprie mancanze

Grazie al loro studio i ricercatori scoprirono che, sebbene i soggetti più brillanti si considerino inferiori alla media, i meno competenti si considerano invece superiori ad essa.

La ricerca di Dunning e Kruger (che nel 2000 sono stati insigniti del premio Ig Nobel) ha concluso che “nel corso di quattro studi, gli autori hanno trovato che i partecipanti appartenenti all’ultimo quartile della classifica per quanto riguarda i risultati dei test su umorismo grammatica e logica, sovrastimavano di molto il proprio livello di performance e di abilità. Sebbene i punteggi li accreditassero nel 12° percentile, essi reputavano di essere nel 62°”.

In definitiva il cosiddetto effetto Dunning–Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui inesperti tendono a sopravvalutarsi, giudicando, a torto, le proprie abilità come superiori alla media.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

LEGGI ANCHE: 3 santi che probabilmente hanno avuto difficoltà di apprendimento

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni