Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconNews
line break icon

L’effetto Duning-Kruger, ovvero la presunzione dell’ignoranza

david__jones via FLICKR

Daniel R. Esparza - pubblicato il 16/08/16

Questa distorsione cognitiva comporta una scorretta interpretazione delle proprie abilità, sopravvalutando le proprie mancanze

Nel dicembre 1999 Justin Kruger e David Dunning, due ricercatori della Cornell University di New York, pubblicarono i risultati di uno studio condotto per verificare se l’affermazione di Darwin “L’ignoranza genera fiducia più spesso della conoscenza” fosse vera o no. Già Socrate sosteneva qualcosa di simile, affermando che ciò che sapeva era esattamente di non sapere nulla.

I loro risultati mostrarono che, in effetti, gli individui con poche competenze e conoscenze tendono ad avere un senso di superiorità illusoria, e sono considerati più intelligenti e preparati rispetto a quelli che effettivamente lo sono.

È un pregiudizio cognitivo che impedisce di riconoscere i propri limiti ed errori. In breve, il cosiddetto “effetto Duning-Kruger”, spiega che “l’errore di valutazione dell’incompetente deriva da un giudizio errato sul proprio conto, mentre quello di chi è altamente competente deriva da un equivoco sul conto degli altri”.

Gli scienziati ipotizzarono che, per una data competenza, le persone inesperte (o incompetenti):
1) tendono a sovrastimare le proprie capacità
2) non sono in grado di riconoscere le competenze altrui, quindi considerano gli altri inferiori a loro
3) non si rendono conto della propria inadeguatezza
4) se dovessero però ricevere una formazione adeguata per l’attività in questione potrebbero rendersi conto e accettare la loro precedente mancanza di abilità.

  • 1
  • 2
Tags:
charles darwinconoscenzaignoranzasocrate
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni