Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

8 frasi di noti convertiti da attaccare sul frigo

Public domain/Allan warren-cc
Condividi

Una piccola selezione tra le tante possibili, che risveglia la nostra fede quando è addormentata

CHARLES DE FOUCAULD (1858-1916)

Francese, nacque nel 1858 in una ricca famiglia cristiana. Rimasto orfano a 6 anni, a 16 perse la fede e visse senza controllo fino ai 20 anni.

Dopo la sua conversione visse in estrema povertà con gli abitanti del deserto del Sahara.

“Appena ho capito che Dio esisteva e che avrei potuto incontrarlo solo nella Chiesa cattolica, ho capito che potevo solo vivere per Lui; da quel momento la mia vocazione religiosa era decisa. C’è tanta differenza tra Dio e tutto quello che non è Lui!”

ALEC GUINNESS (1914-2000)

Gigante del cinema e del teatro inglese, ha vinto quattro Oscar nei suoi sessant’anni di carriera. Era anglicano ma si sentiva attratto dalla Chiesa cattolica; sperava che otto giorni di clausura con i monaci di un convento gli togliessero quei desideri, ma accadde il contrario: “Quando i monaci hanno celebrato la Messa, c’era una sorta di senso reverenziale di Dio che si espandeva, come se riempisse ogni angolo del tempio e di tutto il mondo”.

Il 24 marzo 1956 è entrato nella Chiesa cattolica: “Come innumerevoli convertiti prima e dopo di me, mi è sembrato di tornare a casa, alla dimora che mi attendeva”.

SIGRID UNDSET (1882-1949)

Norvegese, luterana, ha vinto il premio Nobel per la Letteratura nel 1928. La ricerca medievale per i suoi romanzi l’ha portata a scoprire il cattolicesimo, “e non ho più dubitato del fatto che la Chiesa cattolica fosse quella fondata da Cristo. Ho sempre pensato che la riforma protestante, pur avendo avuto buone intenzioni, fosse una ribellione contro il cristianesimo. Nel cattolicesimo ho scoperto il vero senso e il mistero della vita, l’apprezzamento della valorizzazione cattolica della famiglia, della maternità e del protagonismo cristiano e mariano nel dare dignità alla donna”. “Io che ero stata liberale, socialista e femminista, ho capito che tutto questo avrebbe fallito perché non considerava l’essere umano per quello che è”. “È difficile esprimere quello che Dio mi ha dato quando sono entrata nella Chiesa cattolica”.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.