Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Non ce la faccio…”: il lamento di un uomo che deve assistere il prossimo

Condividi

Un'esortazione maschile a risolvere l'insolvibile diventa un confronto con la Croce

Scrivendo per For Her di Aleteia, Catherine Kauder ha offerto nove suggerimenti su cosa può fare chi si prende cura di qualcuno per prendersi una pausa da un lavoro estremamente esigente che mette alla prova la forza fisica, emotiva e spirituale. Le sue idee sono pratiche e utili, e vanno al punto.

C’è solo un appunto da fare: le proposte della Kauder, come ci si aspetterebbe in un articolo scritto per le donne, sono rivolte a queste ultime, ma il 44% dei 54 milioni di americani che assistono familiari o amici anziani, disabili o malati cronici è costituito da uomini.

Io sono uno di loro.

Gran parte di quello che dice la Kauder – pregare, meditare o leggere per dare un attimo di tregua alla propria mente, accettare offerte da parte di amici e vicini per fare commissioni o dare una mano in altro modo, fare un po’ di esercizio e così via – va bene per entrambi i sessi, ma qui come in altre aree della vita bisogna anche riconoscere le reali differenze tra i sessi.

Una differenza che riguarda gli assistenti uomini risiede nel fatto che per formazione o geni gli uomini tendono a risolvere i problemi. Ciò non vuol dire che non lo facciano anche le donne – ovviamente lo fanno. La differenza riguarda l’approccio, la metodologia.

LEGGI ANCHE: Una storia straordinaria di fede, amore e malattia

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.