Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Da sposati si può essere casti? Oppure è un qualcosa che riguarda soltanto i religiosi?

Condividi
Sebastian Campos

Certo, non pochi trovano difficile parlare di castità nel matrimonio perché su questo tema c’è ignoranza e molti pregiudizi e perché viene visto come qualcosa di negativo, retrogrado e per qualcuno persino innaturale. D’altra parte, è probabile che se state leggendo questo post è perché state lottando e avete bisogno di risorse per vincere o siete già sposati e avete superato tutto ciò e quindi siete alla ricerca di risorse per accompagnare i giovani che lottano per mantenere a bada la propria sessualità.

La castità non è una negazione della sessualità, ma un frutto dello Spirito (Galati 5: 22-23). È la virtù che ci aiuta a guidare l’istinto e il desiderio sessuale al servizio dell’amore e a integrarlo nello sviluppo della persona.

Spesso l’astinenza sessuale viene confusa con la castità. Chi è casto non è chi non ha relazioni sessuali. Chi non le ha non è necessariamente casto. Allora vi chiedo: si può essere casti da sposati? E vi rispondo: assolutamente sì, ed è super necessario che voi lo siate!

Molti giovani credono che con il matrimonio termina del tutto la loro lotta per mantenere una sessualità sana, che si traduce in “niente sesso”. Così, una volta sposati, è come se essi avessero un “free pass” per fare tutto ciò che è di loro piacimento.


LEGGI ANCHE: Nel matrimonio qualsiasi pratica sessuale è lecita?


“Coloro che non vi parlano altro che di spontaneità, di facilità, vi ingannano. Il dominio progressivo della nostra vita, imparare ad essere ciò che Dio vuole, richiede già uno sforzo paziente, una lotta su noi stessi” (San Giovanni Paolo II, Lourdes 1983).

La castità comporta impegno e lottare contro se stessi. Si tratta di rafforzare il carattere e la volontà, ciò significa essere veramente liberi e non governati dai desideri; si tratta quindi di avere autocontrollo. Ti è mai capitato di perdere il controllo di te stesso, dei tuoi sentimenti e dei tuoi desideri? Questo è esattamente ciò che non deve accadere! Nel matrimonio ci sono molte situazioni in cui la castità diventa un tema di primo piano e, se facciamo la volontà di Dio, dobbiamo sforzarci per amare con cura e avere controllo sulla nostra sessualità. Ci sono situazioni quotidiane in migliaia di matrimoni in cui, vivendo la castità, siamo in grado di santificarci come coniugi, o al contrario, essere costantemente frustrati, amareggiati e alla ricerca di alternative (al di fuori del matrimonio) per soffocare i nostri desideri.

Qui ne elenco alcune:

– Quando uno dei coniugi sta fuori per lavoro in un lungo periodo di tempo (minatori, autisti, uomini d’affari, ecc.).

– Quando una situazione di salute, soprattutto nelle malattie gravi, sospende la vita sessuale.

– Il periodo post parto, quando il bambino ha poche settimane di vita.

Tali situazioni e molte altre così comuni nel matrimonio cristiano ci mettono alla prova, ci rafforzano e ci uniscono nell’amore. È per questo che abbiamo voluto preparare questa raccolta di articoli pieni di risorse per aiutare voi e quei giovani fidanzati che stanno pensando di sposarsi.

Vi invitiamo inoltre a esercitarvi pensando a quelle situazioni nella vostra vita coniugale in cui la castità è venuta in soccorso dell’amore. E alle situazioni in cui come coppia di innamorati eravate pronti a vivere la castità nel matrimonio. Vi invitiamo a una riflessione intima, ma se desiderate condividere la vostra testimonianza nei commenti, sarà sicuramente una grande benedizione per tutti noi.


11 suggerimenti per vivere la castità in un rapporto serio

1

In un mondo come il nostro, parlare di castità può sembrare una follia. Il mondo cieco non vuole vedere la bellezza della virtù della castità, che ci permette di conoscere meglio chi siamo e ciò a cui siamo chiamati. Non è semplicemente il fatto di non avere rapporti sessuali finché non si è sposati. No! La castità è molto di più, è un virtù che abbraccia tutta la sessualità umana e ci permette di viverla correttamente… (leggi tutto l’articolo)

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni