Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 18 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconvaticano notizie
line break icon

Marcinelle, il referente delle Missioni Cattoliche Italiane in Belgio ricorda la tragedia dei minatori

Vatican Insider - pubblicato il 08/08/16

Monsignor Gianbattista Bettoni, referente delle Missioni Cattoliche Italiane in Belgio ricorda, come ogni anno l’otto agosto, la tragedia della miniera di Marcinelle dove morirono 262 persone, tra cui 136 italiani. «Un dramma dell’emigrazione italiana, ma anche un momento importante e significativo per le comunità di origine straniera del Belgio, e per il Belgio stesso», spiega il sacerdote nella “Giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”, celebrata dall’ 8 agosto 2001.  

Il 60° anniversario della tragedia – avvenuta nel 1956 – coincide con il 70° del patto bilaterale tra Italia e Belgio, che nel 1946 ha dato “un nuovo inizio” al flusso migratorio italiano nel Paese fiammingo. Per ricordare la “catastrophe”, il 6 agosto a Marcinelle è stato ricreato l’ambiente del 1956 tramite l’utilizzo di veicoli privati e pubblici, costumi dell’epoca ed una mostra di disegni.  

È stata inoltre inaugurata una targa in onore di Lettomanoppello, il paesino abruzzese che ha pagato il più alto tributo in vite umane nella tragedia. Inoltre ieri è stata trasmessa sulle reti belghe e francesi la messa in onore delle vittime, celebrata dal decano locale con la presenza di sacerdoti delle comunità italiane e belghe . 

Nel giorno del ricordo, la campana “Madre degli orfani” ha rintoccato diverse volte questa mattina. Sono inoltre stati pronunciati i nomi di tutte le 262 vittime, seguiti da canti eseguiti da cori e i discorsi ufficiali. Corone di fiori sono state deposte al monumento dei minatori. Tra i presenti, oltre alle famiglie e a numerosi spettatori, il presidente del Senato Pietro Grasso, l’ambasciatore e i consoli italiani, i sindaci delle comunità colpite dalla sciagura, le associazioni di ex minatori sia del Belgio che dalla vicina Francia. 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni